Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 896
VITTORIA - 14/11/2007
Attualità - Vittoria - Il sindaco Nicosia ha scritto una lettera al ministro Amato

Paventata chiusura della Polstrada: s´allarga
il fronte del "No"

"E’ presente da tantissimi anni: sopprimerla sarebbe grave" Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco Giuseppe Nicosia aveva chiesto l’intervento dell’esercito per fronteggiare la recrudescenza criminale, invece si vuole eliminare il distaccamento della Polizia stradale. Dopo la denuncia del presidente della Provincia Franco Antoci e dell’ex deputato Saverio La Grua, s’allarga il coro di «sdegno» per la paventata chiusura della Polstrada.

Il sindaco ha scritto ieri una lettera al ministro dell’Interno Giuliano Amato (nella foto), al prefetto di Ragusa Marcello Ciliberti e a tutta la deputazione iblea. "Si tratta di una scelta-scrive Nicosia- che, se realizzata, si rivelerebbe particolarmente penalizzante per il territorio ibleo, afflitto da gravi problemi di sicurezza e da una recente escalation criminosa che ha spinto gli amministratori locali, tra i quali il sottoscritto, ad invocare maggiore attenzione da parte dello Stat".

La Polstrada è presente a Vittoria da tantissimi anni. Si è occupata di prevenzione nei sinistri stradali ma ha svolto anche indagini per ciò che concerne i furti e il riciclaggio di auto.

"Alcuni anni fa- scrive ancora Nicosia- si è assistito ad una vera e propria emergenza, rappresentata dagli assalti ai tir che trasportavano ortofrutta, e la presenza costante della Polstrada, anche nelle ore notturne, ha consentito di debellare il triste fenomeno. Non va dimenticato, inoltre, che l’imminente apertura dell’aeroporto di Comiso richiederà, giocoforza, una rete di controlli costante e capillare, e che in questo senso il presidio Polstrada di Vittoria potrà garantire un efficace contributo per il mantenimento degli standard di sicurezza".

A dar manforte al sindaco, tutta la classe politica di Vittoria. Alleanza nazionale con Giovanni Moscato ha presentato un ordine del giorno al consiglio e Enzo Cilia di Sinistra democratica ha invitato tutti a far quadrato contro la possibile soppressione della Polstrada.