Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 722
VITTORIA - 12/11/2007
Attualità - Vittoria - Grande successo nonostante l’introduzione del ticket

In archivio la 41ma Emaia:
100mila euro in 7 giorni

Soddisfatto il presidente Di Falco Foto Corrierediragusa.it

Chiude la 41. Emaia di novembre, che sarà ricordata per l’introduzione del ticket all’ingresso. Per il consuntivo è presto, ma si presume che si attesti attorno ai 100 mila euro l’incasso ottenuto in 7 giorni dall’introduzione del ticket per entrare alla 41. Emaia novembrina.

L’ultimo giorno della rassegna ha visto ancora una volta una massiccia affluenza di gente arrivata a Vittoria da qualsiasi parte della provincia. Il ticket è stato la vera novità della rassegna. Fra le critiche costruttive di qualche espositore, il miglioramento della struttura e l’eliminazione degli stand di cianfrusaglie, salumi, formaggi e leccornie di ogni genere che nulla hanno a che vedere con le novità commerciali, industriali, edili e artigianali che fanno grande una campionaria.

Il presidente Salvatore Di Falco concorda. Qualche piccola lamentela per il «timbro» sul «polso», come s’usa nelle discoteche, a chi è uscito e rientrato all’Emaia. Una schedatura poliziesca? "Per evitare lo scambio del biglietto fra chi esce e che entra senza pagare. Ma è una novità perfettibile. Vedremo altre soluzioni" dice Di Falco. Cento mila euro in 7 giorni, come li spenderà il presidente? "Miglioreremo la struttura, a partire dai servizi igienici, perché è indegno che la gente faccia la fila per entrare. E poi dobbiamo rivedere le strutture, che sono quelle di 40 anni fa".