Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 844
VITTORIA - 14/09/2009
Attualità - Vittoria: ballo, sballo, pericolo di morte sulle strade

Clubs service iblei: «Niente alcol in discoteca»

Lodevole iniziativa basata sulla «lotta contro l’alcolismo e alla tutela di una guida più scura»
Foto CorrierediRagusa.it

Una serie di incontri estivi finalizzati alla «lotta contro l´alcolismo e alla tutela di una guida sicura" sono stati organizzati dai Clubs service ipparini. Il progetto ha visto impegnati in prima fila i clubs Rotary di Vittoria, Comiso, Ragusa Hybla Heraea , Modica, Pozzallo e Ispica con la preziosa collaborazione dei giovani rotaractiani di Vittoria, Ragusa e Modica.

Gli incontri si sono svolti direttamente nel luogo dello "sballo" estivo, ovvero in alcune discoteche della zona che hanno aderito al progetto e si sono trasformate in piattaforma educativa, in un luogo in cui sono stati distribuiti etilometri e brochure informative. Un lodevole impegno per tutti coloro che guardano al futuro dei giovani che nei mesi estivi , una volta chiuse le scuole e sistemati per bene i libri in bacheca, si danno al divertimento più esemplare.

Lo stesso che negli ultimi tempi viene sempre interessato dall´assunzione di bevande alcoliche tra le più varie e le più potenti. Ma la novità deplorevole è l´assunzione di tali cocktails micidiali da parte di minorenni, a volte incoraggiati all´acquisto e all´assunzione di bevande alcoliche vietate da parte degli stessi baristi con totale acquiescenza di titolari senza scrupoli. Così tra un rum e pera o un coka e rum, capita sentir dire che un tale ragazzino di appena 13 anni sia tornato a casa sbronzo dalla tesa ai piedi.

Ma è possibile che oggi oltre ai telefonini cellulari regalati ai bimbi quasi in fasce, l´età media si sia abbassata anche per l´assunzione di bevande alcoliche? E l´alcol miete vittime anche sulle strade perché i pericoli aumentano soprattutto quando, in barba ai controlli della polizia stradale, gente spericolata e ubriaca si mette al volante di un’auto scordandosi che non è neanche sola nell´ambito della circolazione.

E´facile, dunque, in tali circostanze diventare vittima o assassino. Come prevenire tutto questo? Attraverso campagne educative, prevenzione e fors´anche divieti che qualora venissero rispettati da utenti e gestori, probabilmente eviterebbero delle morti inutili.

(Nella foto il presidente del Rotary di Vittoria Mario Rasi e la presidente del Rotaract di Vittoria Oriana Leggio)