Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:40 - Lettori online 1431
VITTORIA - 12/07/2009
Attualità - Vittoria: dal 1° agosto parcheggi a pagamento nell’area del mercatino del sabato

Vittoria: l´Emaia in crisi e il ticket delle polemiche

Servono capitali privati per rifare una struttura obsoleta e offrire nuovi servizi. Fraschilla: «A parte le nostre 4 edizioni, l’area è in affitto ad aziende con requisiti»

Per cominciare un euro a macchina per chi posteggia dentro l’area fieristica per il mercatino del sabato. Dal primo agosto entrerà in vigore la nuova regola voluta dall’Amiu per iniziare a mettere ordine e disciplina in un’area dove, dice il direttore Angelo Fraschilla "chi entra prima al mattino decide dove mettersi e cosa vendere".

L’iniziativa rientra in un contesto di riqualificazione più ampia della cittadella fieristica, che ha bisogno di rifarsi il look dopo 30 anni di sofferenza. E’ innegabile, negli ultimi anni, a parte le varie crisi, c’è stato un calo di tensione e di interesse sia all’interno che all’esterno dell’Emaia. Segnali che suggeriscono gli amministratori a correre immediatamente ai ripari.

Da qui l’idea di riformare l’azienda in società per azioni con la partecipazione di capitali privati. La bozza del nuovo statuto è stata preparata dal direttore e sarà sottoposta al sindaco e al Consiglio comunale. D’accordo anche il presidente Salvatore Di Falco, che ritiene improcrastinabile il processo di ristrutturazione dell’area fieristica.

«Il calo c’è stato in questa edizione estiva- ammette Fraschilla- ma n’eravamo consapevoli, perché abbiamo impedito a tanti espositori di entrare, ritenendo il prodotto che dovevano esporre non idoneo alle caratteristiche e alle tipologie della fiera. Se vogliamo cominciare a rieducare espositori e visitatori, dobbiamo prendere iniziative dolorose, impopolari e radicali. I frutti si vedranno dopo».

Nel progetto futuro, è prevista la cessione in affitto dell’area fieristica a privati che abbiano i requisiti per organizzare eventi e manifestazioni fieristiche dentro la struttura. Per realizzare la Spa e rifare le strutture dei padiglioni ormai ridotti all’osso, l’Emaia ha bisogno di nuovi partner privati, perché le sole casse del comune e la vendita degli stand non bastano più.

Decisamente contraria all´introduzione del discusso ticket si dice la Confesercenti Ragusa, il cui direttore Massimo Giudice ne chiede l´immediato annullamento: "la Confesercenti - scrive Giudice - di tale tassa non è stata messa a conoscenza, nè è stata convocata per discuterne o concertare alcunchè. E´ opportuno fare subito marcia indietro".