Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:39 - Lettori online 662
VITTORIA - 22/06/2009
Attualità - Vittoria: si ripropone il problema pagamenti degli operai

Sciopero Icom? L´Ato assicura pagamenti imminenti

Gianni Vindigni punta il dito contro la Regione: «Colpa dei ritardati trasferimenti dei fondi regionali. Niente allarmi, i comuni stanno cominciando a pagare». Solo Ragusa paga puntuale ogni mese

Il rituale è pronto a ripetersi, ma il presidente Gianni Vindigni è ottimista: «Non si arriverà allo sciopero»- afferma sicuro. I comuni ritardano a pagare l’Ato e la Icom, che gestisce la discarica di Pozzo Bollente a Vittoria, che serve gran parte del territorio ibleo, non retribuisce gli operai. Che hanno cominciato a riunirsi in assemblea fino a minacciare disagi.

In serata il presidente dell’Ato Gianni Vindigni è portatore di buone notizie che riferirà al prossimo Consiglio di amministrazione dell’Ato. «Ho raggiunto un accordo con l’altra parte. Ho chiesto di pazientare qualche giorno perché i comuni stanno cominciando a pagare. Comiso, Santa Croce, Vittoria ha deliberato e cosi via gli altri».

Vindigni stavolta non se la sente di addossare responsabilità verso i sindaci. «I comuni –dice- non hanno avuto ancora i trasferimenti dalla Regione, io credo che la protesta andrebbe girata in quella direzione per sollecitare Palermo a trasferire i finanziamenti ai comuni».

Solo Ragusa è un comunque un comune virtuoso, puntuale nei pagamenti mensili alla ditta Igm ambiente. Un comune della grandezza di Vittoria, ad esempio, deve versare mensilmente circa 110 mila euro all´Ato. Poiché non paga nessuno, l’Ato non gira i soldi alla Icom. Fino a questo momento la situazione appare sotto controllo.