Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 534
VITTORIA - 31/10/2007
Attualità - Vittoria - Novità per la 41ma edizione Campionaria di novembre

Ticket d´ingresso
all´Emaia: 1 euro e 50

Si entra gratis solo per l’inaugurazione di domenica Foto Corrierediragusa.it

Da quest’anno all’Emaia (nella foto la conferenza di presentazione dell´evento) si pagherà il biglietto d’ingresso. E’ la grande novità della 41. edizione Campionaria di novembre. Un euro e 50 al card d’ingresso, come avviene anche in rassegne fieristiche meno importanti di quella vittoriese. Una svolta storica, forse epocale, per iniziare una nuova era fra Emaia e il suo pubblico tradizionale. I particolari della novità sono stati spiegati nel corso della tradizionale presentazione a cui hanno partecipato il presidente Emaia Salvatore Di Falco, il direttore Michele Guzzardi, il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia e l’assessore allo Sviluppo Economico Angelo Giacchi.

"La gratuità- ha detto il presidente Di Falco- resterà confermata per la giornata inaugurale di domenica 4 e per tutte le mattine dal lunedì sino al venerdì. Una scelta innanzitutto condivisa con la direzione e il Cda dell’Emaia e comunque voluta nell’ottica di una sua introduzione graduale per non deludere le attese di quanti nella novembrina leggono un pezzo storico del patrimonio cittadino; pur tenendo conto di ciò, tuttavia abbiamo anche importanti traguardi da raggiungere come l’ottimizzazione del servizio fieristico sia nella direzione degli espositori che degli acquirenti".

Il sindaco previene le polemiche degli ex amministratori e dà fiducia al Cda dell’Emia: "Complimenti allo staff Emaia e al suo Cda per la decisione presa che per quanto sia soft e nell’ottica di una cifra simbolica e di un prezzo popolare, soprattutto se paragonato ai costi d’ingresso di fiere siciliane meno prestigiose della rassegna autunnale, sono certo che susciterà le immancabili critiche soprattutto di ex amministratori pronti ad inscenare sterili proteste. Invece io dico all’Emaia che ha fatto bene e che indietro non si deve tornare nella piena consapevolezza di averlo fatto per l’ulteriore qualificazione della fiera stessa".