Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 821
VITTORIA - 28/10/2007
Attualità - Vittoria - Si prospetta una battaglia legale con il comune

Vogliono lo stipendio
i consiglieri di quartiere

Il sindaco Nicosia: "Richiesta illegittima" Foto Corrierediragusa.it

I consiglieri di quartiere di Vittoria reclamano lo stipendio. E si rivolgono al legale, l’avvocato Salvatore Minardi, anche consigliere provinciale (nella foto) , per ottenere 700 euro al mese a titolo di corresponsione dell’indennità di funzione. Sono tutti della Cdl, 17 consiglieri, quelli che hanno diffidato il sindaco Giuseppe Nicosia tramite l’avvocato Salvatore Minardi.

"Vogliono mandare l’ente in fallimento- replica il sindaco- non posso concedere loro l’indennità, come fra l’altro stabilisce la Finanziaria. Annuncio sin d’ora che gli uffici da me sollecitati contesteranno in ogni sede questa illegittima richiesta. Mentre io firmo disposizioni che mirano a contenere la spesa pubblica, giunge come contraltare la scriteriata diffida del Polo, che stringe un’alleanza con il consigliere provinciale Salvatore Minardi, qui in veste di legale".

Altro che chiudere i consigli circoscrizionali, come voleva Fabio Prelati, segretario dello Sdi. Si vuole creare un altro parlamentino che mira a trasformare il gettone di presenza in indennità di funzione. La richiesta proviene dai consiglieri di minoranza, tranne uno.

"E’ indicativo- commenta ancora Nicosia- che una simile richiesta provenga quasi esclusivamente da consiglieri del Polo. Evidentemente, chi fa politica al fianco dell’amministrazione lo fa in maniera disinteressata, guardando solo al bene della collettività, e dunque va citato come esempio, perché non reclama indennità. Chi fa opposizione, oltre a non muovere un dito per aiutare la città, pensa ad invocare indennità dieci volte maggiori di quelle previste".

Sarà battaglia legale. "A Minardi voglio chiedere: quella inviatami è una richiesta che ha natura legale o politica? E’ consapevole, l’esponente di An, di diventare in questo modo l’alfiere dello spreco? Sono fiero di rappresentare l’antitesi politica e giuridica di una simile impostazione".