Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 807
VITTORIA - 24/03/2009
Attualità - Vittoria: inaugurata la 25ma Agrem

La campionaria dell’agro alimentare si confronta con i mercati esteri

Fino a domenica, 4 giorni dedicati alla meccanizzazione agricola

Inaugurata la 25ma edizione di Agrem, la rassegna dell’agroalimentare e della floricoltura, per una quattro giorni che si protrarrà fino a domenica sera. Comunicazione e marketing dell’agroalimentare regionale di qualità con l’esposizione in fiera di una produzione agricola del valore di 250 milioni di euro, contatti con la grande distribuzione organizzata estera che conta, ben quattordici i buyer presenti rappresentativi del bacino commerciale di 10 aree del Nord Europea, ed infine formazione ed informazione tecnologica di altissimo livello.

Obiettivi impegnativi per il «progetto» Agrem che sarà di scena alla cittadella fieristica, come accennato, sino a domenica. «L’agricoltura- commenta il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia- è nascita, vita della nostra economia. Agrem è la sua migliore lente d’ingrandimento in cui le dinamiche di tutto il comparto vengono presentate, analizzate, discusse in un’azione combinata di promozione e di attenzione per il suo presente e per i suoi futuri sviluppi».

«Presentiamo un’agricoltura moderna, competitiva, efficace e propositiva, quella Sicilia agricola che sa fare gioco di squadra e sistema- dichiara il presidente della Fiera Emaia Salvatore Di Falco - che viaggia e dimostra di saperlo fare lungo le rotte della concentrazione dell’offerta, della capacità di marketing e di distribuzione commerciale, riuscendo a trovare i contatti giusti con la Gdo e le sue piattaforme e che sa capire l’importanza dell’innovazione tecnologia».

Il direttore Angelo Fraschilla spiega che «per l’organizzazione della missione dei buyer esteri ci siamo avvalsi del supporto operativo dell’Assessorato all’agricoltura della Regione Sicilia e dell’Istituto per il commercio estero». Ma Agrem è frutto anche della consolidata partnership con la Camera di Commercio di Ragusa e con Enama, ente leader in agromeccanica, e l’Unima, associazione di spessore nazionale, «pioniera»nella tutela, difesa e sviluppo dei mezzi agricoli.

«Portiamo in fiera la possibilità di partecipare ad esperienze pratiche di controllo e taratura delle macchine irroratrici ed una dimostrazione di guida sicura- commenta il professore Giampaolo Schillaci dell’Università di Catania sezione meccanica agraria.- La concomitanza di altre due fiere dislocate al centro e al nord del nostro paese, in cui la meccanizzazione è uno dei comparti di maggiore riferimento, permetterà ad Agrem di essere un importante riferimento del settore nel Sud- Italia».

Nell’agenda Agrem da sottolineare la convegnistica che accompagnerà la quattro giorni della fiera. Si comincia da subito dopo la cerimonia inaugurale. Nella sala Convegni di Agrem si discuterà di «emergenza virosi nelle colture ortive in serra».

Spazio anche ad Agrem in Fiore con la Galleria Fiori e i workshop dei Maestri fiorai. Appuntamento in fiera sabato 28 e domenica 29. Agrem chiuderà con la manifestazione del Garofano d’Oro e del Grappolo d’Oro, che sarà assegnato anche alla Coop.