Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1225
VITTORIA - 16/03/2009
Attualità - Vittoria: elezione rinviata alle «calende greche»

Difensore civico, l´avvocato Foti ritira la candidatura

«Mi sollevo da sacrifici non richiesti e non apprezzati». Stilettata alla burocrazia e una lezione a chi ha «deciso di non decidere»

Non c’è volontà di eleggere il difensore civico, uno dei candidati si fa da parte. L’avvocato Gaetano Foti ringrazia e toglie il disturbo. Ha capito che il difensore civico nascerebbe già ingabbiato dalle beghe politiche e vittima di quella burocrazia che invece dovrebbe combattere. Restano in competizione gli avvocati Enrico Di Martino e Daniele Scrofani e il sociologo Giovanni Lucifora.

Per l’avvocato Foti si è data una coloritura politica a quella che dovrebbe essere la figura del «garante del cittadino» (con conseguenti sterili diatribe) che hanno snaturato irrimediabilmente la funzione e pregiudicato il successivo espletamento della stessa. «Ritengo sia venuto il momento –scrive- di sollevare me stesso da sacrifici non richiesti e non apprezzati. Comunico al presidente del Consiglio la mia irrevocabile volontà di ritirare la candidatura con effetto immediato e senza condizioni».

Di rinvio in rinvio passano i mesi ma il Consiglio di tutto si occupa tranne che dell’elezione del difensore civico. «Sarebbe stato più opportuno- continua l’avvocato Foti- delegare a un Collegio di prestigio, indipendentemente dalla politica, la nomina del difensore sulla base dei curricula documentati, e riservare al Consiglio solo la rimozione per incapacità o negligenza».

Quando scoppiò il caso della validità delle domande presentate dai concorrenti e si propose di riaprire i termini per altre domande, l’avvocato Foti lanciò una proposta tesa a far chiarezza e a stemperare gli animi, che nessuno raccolse. «Dimettiamoci tutti –disse- e rivediamo la situazione di sana pianta». Neanche gli risposero!

Adesso Foti, che vanta pure un curricula di peso e qualità non secondo a nessuno (patrocinante in Cassazione, consulente fiscale revisore contabile) fa capire che «non ha tempo da perdere» con chi non vuole che si elegga il difensore.

«L’officium, pur prestigioso e dovuto alla mia città- scrive l’avvocato- sarebbe stato per me, giornalmente impegnato nell’attività professionale, oltremodo oneroso, e non è mio costume espletare solo formalmente funzioni pubbliche. Ringrazio quei consiglieri amici vecchi e nuovi che mi hanno fatto intendere il loro gradito sostegno».
Il sindaco, Giuseppe Nicosia, si dice dispiaciuto per la scelta dell’avvocato Gaetano Foti di ritirare la propria candidatura alla carica di difensore civico.

Il sindaco Giuseppe Nicosia appena è venuto a conoscenza del ritiro di Foti, ha invitato l´avvocato a riflettere. "Si perde una figura di prestigio che avrebbe sicuramente ben figurato fra i competitori per la carica. Auspico che si imprima un’accelerazione e che il consiglio comunale non frapponga altro tempo ed anzi sappia coinvolgere, anziché allontanare, le figure dei candidati. Sarebbe un vero peccato perdere un candidato autorevole come l’avvocato Foti. Dunque, da un lato invito il consiglio comunale a non indugiare ulteriormente e, dall’altro, invito l’avvocato Foti a ripensare alla sua scelta».