Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1049
VITTORIA - 21/02/2009
Attualità - Vittoria: si apre il fronte legale sulla riscossione dei tributi

Il comune di Vittoria porta la Serit in Tribunale

A Bologna un precedente: risarcimento milionario in favore dell’ente locale romagnolo Foto Corrierediragusa.it

Comune e Serit di Vittoria ai ferri corti. L’ente di via Bixio fa partire l’azione legale contro il concessionario per la riscossione in Sicilia. Gli uffici del Comune avrebbero rilevato alcune inadempienze da parte della Serit che inciderebbero sul mancato recupero delle somme iscritte a ruolo. Il Comune ha chiesto più volte di poter esercitare sull’attività della Serit i controlli di merito, come previsto dalla legge, ma la Serit sinora non ha mai consentito l’accesso alla propria documentazione. La Serit, inoltre, non ha trasmesso il conto giudiziario come previsto dalla normativa vigente.

«Il tema della riscossione dei tributi locali è troppo importante per la stabilità degli Enti locali e non può essere trattato con sufficienza, ma merita la massima attenzione dell’Amministrazione – afferma il sindaco Giuseppe Nicosia (nella foto) - La Serit ha gestito le entrate dell’Ente da oltre un decennio; purtroppo, la riforma della riscossione, l’uscita di scena della Banca Montepaschi Serit, l’entrata in società da parte della Regione Siciliana non hanno contribuito a migliorare le cose, anzi hanno portato ad una minore efficienza del servizio. Gli ultimi aumenti degli aggi concessi dal governo nazionale alla lobby dei concessionari a carico degli Enti locali aggravano la situazione».

Il sindaco cita anche il precedente di Bologna. «La società per la riscossione dei tributi è stata condannata ad un risarcimento milionario a favore del Comune per le proprie inadempienze. Anche noi vogliamo vederci chiaro. Non si capisce come la Serit non si attivi per anni per recuperare somme da alcuni contribuenti mentre le procedure, soprattutto per piccoli importi, si attivano automaticamente e molto spesso per importi per i quali la legge non prevede misure coattive di recupero. I tributi debbono essere pagati da tutti i contribuenti, la Serit deva fare il proprio lavoro ma deve rendere conto della propria attività come previsto dalla legge».