Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 787
VITTORIA - 25/10/2008
Attualità - Vittoria - Schiarita fra Associazione musica e amministrazione

La stagione concertistica
non chiuderà, accordo siglato

Il direttore Lancia: «Il Comune ha raccolto il nostro appello,
non si può fare a meno di una tradizione cinquantennale»
Foto Corrierediragusa.it

Dopo le preoccupazioni del direttore artistico Enrico Lancia (nella foto), l’amministrazione comunale di Vittoria corre in aiuto dell’Associazione Amici della musica e s’impegna a sostenere una tradizione cinquantennale che per difficoltà economiche rischiava di chiudere i battenti.

«Ieri pomeriggio- informa Enrico Lancia- nei locali della Presidenza del Consiglio s’è svolto l’incontro fra l’Associazione, il vice-sindaco Gianni Caruano e l’assessore al Turismo Luciano D’Amico. L’occasione di dialogo, voluta e organizzata su iniziativa diretta del Presidente del Consiglio Luigi D’Amato, presente alla riunione, ha permesso ai partecipanti di chiarire alcune incomprensioni sorte di recente tra l’Associazione culturale e l’amministrazione».

Il direttore Enrico Lancia alcune settimane fa aveva lanciato un serio allarme circa il futuro della società che organizza concerti di musica classica a Vittoria. Si prefigurava la possibilità concreta di chiudere i battenti il 31 dicembre di quest’anno, per gravi problemi finanziari legati soprattutto ai ritardi nella riscossione dei contributi pubblici, che rappresentano la principale fonte di sostentamento.

«Dopo il mio allarme- dice Lancia- il vice sindaco Caruano si è premurato di incontrarci per esprimere la vicinanza e il sostegno morale dell’amministrazione e per trovare il modo di risolvere, con l’appoggio concreto del Comune, la grave situazione finanziaria denunciata, al fine di evitare la chiusura di un ente che vanta una tradizione quasi cinquantennale nella nostra città».

L’incontro dell’altro giorno ha consentito di spianare ulteriormente la strada per una nuova e proficua stagione di collaborazione tra la giunta e l’Associazione. La crisi sarà superata grazie nuove importanti collaborazioni con altri enti del territorio e il coinvolgimento di altri soggetti privati.