Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 910
VITTORIA - 13/10/2008
Attualità - Vittoria - Un timido inizio verso la lotta ai superalcolici killer

Progetto "Freedom": nasce
il primo pub analcolico d´Italia

Troppi morti sulle strade. Bisogna combattere il triste fenomeno Foto Corrierediragusa.it

Nasce a Vittoria il primo pub cristiano che serve solo cocktail analcolici, in cui si può ascoltare musica gospel e che vede nella fede in Dio una delle vie per superare i mali dell’attuale società.

Addio, dunque, all’imitazione della tanto acclamata «Milano da bere». Non più un divertimento legato all’ebbrezza degli alcolici ma al gustarsi sane bevande in compagnia. L’iniziativa si pone come un valido supporto alla lotta contro l’alcolismo e soprattutto alla lotta contro la guida in stato di ebbrezza.

Troppe le morti sulle strade, troppi i giovani che hanno visto la loro vita spezzarsi su un gelido asfalto, troppe le vittime della stoltezza altrui. E là dove le parole non arrivano, dove il tuonare continuo di raccomandazioni sembra non essere considerato, un’iniziativa concreta, come l’apertura di un pub, ha tutti i presupposti per contribuire ad arginare questo fenomeno dilagante che coinvolge sempre più giovanissimi.Un luogo in cui i ragazzi possono scoprire il vero divertimento, quello che si assapora in piena lucidità, quello che non ha bisogno di «spinte» per essere vissuto.

In una società caratterizzata dalla cultura dello sballo un primo passo contro corrente come questo è segno che il cambiamento può esserci. E sono proprio tutti quei giovani stanchi di vedere attorno a sé solo terra bruciata a dare l’esempio. «E’ possibile divertirsi senza sballo» questo lo slogan lanciato dal presidente dell’Associazione Freedom, Giuseppe Latino, che cura l’iniziativa.

L’associazione, animata da spirito cristiano, dal 2007 porta avanti sul territorio provinciale iniziative che siano in grado di dare un valido contributo alla risoluzione di tutte quelle problematiche che oggi attanagliano la nostra società. I volontari si adoperano a sostegno di tutte le categorie più deboli della nostra comunità: dalle iniziative per i più piccoli, al sostegno delle famiglie disagiate, allo svago per i teen-agers, all’assistenza negli ospedali della provincia di Ragusa.

Tutte iniziative che l’associazione riesce a mettere in campo anche grazie al supporto di numerosi privati ed enti pubblici che credono fortemente in questo progetto. E adesso obiettivo è avviare questa attività con l’aiuto di tutti. Attraverso infatti serate di beneficenza e il contributo di tutti coloro che credono in questo progetto ci si è adoperati per l’acquisto dei locali dove il pub ha sede ( ex «24milabaci») e per creare un ambiente accogliente in cui sia possibile svagarsi e divertirsi.

Iniziative come queste ci ricordano che ognuno di noi, nel proprio, piccolo può contribuire a realizzare qualcosa di grande. Le continue tragedie che si ripetono, soprattutto nei fine settimana, sono uno scempio a cui non si può più assistere. È necessario che il cambiamento si attui partendo dal basso, ma le parole non bastano. Creare la cultura del non bere non è impossibile. Le mode cambiano fa parte del nostro sistema culturale e quello che oggi per i nostri giovani è noioso domani, con un po’ d’impegno, potrebbe divenire «da sballo».