Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 948
VITTORIA - 19/04/2016
Attualità - Riscossione Sicilia (ex Serit) presenta il conto ai comuni morosi

Cartella esattoriale di 700 mila euro a Vittoria

L’amministrazione di palazzo San Domenico deve pagare 2 milioni e 219 mila euro Foto Corrierediragusa.it

Cartella esattoriale ex Serit, oggi Riscossione Sicilia, di 700 mila euro con fermo amministrativo di meno di mezza dozzina di auto del comune di Vittoria a fronte delle circa 50 che compongono l’autoparco comunale. La cartella fa riferimento a concessioni amministrative, bolli auto non pagati e forse anche una multa, ma per la maggior parte dei casi relativi a parecchi anni fa (addirittura gli anni 90). Tenuto conto del fattore prescrizione, l’ufficio avvocatura dell’ente si è già attivato per inoltrare ricorso. Il dirigente di settore ha invece dato disposizioni affinché si accerti caso per caso quanto contestato nella cartella esattoriale pervenuta a palazzo Iacono. Oltre al caso specifico di Vittoria, le cartelle riguardano non solo tasse automobilistiche non pagate ma anche immobili e rifiuti che i comuni hanno nei confronti dell’Agenzia che riscuote le tasse per conto della Regione. E’ emerso infatti che ben 7 comuni su 10 hanno debiti consistenti con Riscossione Sicilia. I sindaci non hanno pagato tasse dovute a vario titolo, tributi che a loro volta pretendono dai loro amministrati.

Riscossione Sicilia ha accertato crediti per circa 60 milioni e ha già notificato agli enti interessati gli ordini di pagamento, come nel caso di Vittoria. Ma tra i comuni morosi ci sono città metropolitane come Catania che deve 14 milioni e 600 mila euro, Palermo che sfiora il milione e 800 mila euro e Messina che si ferma a 947 mila euro. Tra i comuni iblei, oltre a Vittoria, l´unico ad oggi al quale è stata notificata la cartella esattoriale, nell´elenco figura anche Modica, tra i comuni morosi, con cartelle che riguardano somme già accertate dall´Agenzia delle entrate e non pagate nel corso degli ultimi 8 anni. In soldoni Modica deve ben 2 milioni e 219 mila euro e guida la classifica dei comuni medio grandi.

La notifica al Comune di Vittoria è dunque una delle tante che sono state già perfezionate e che costringeranno i vari enti ad onorare i debiti. E’ tuttavia molto probabile che le singole amministrazioni presenteranno subito ricorso almeno per quei tributi caduti in prescrizione perché molti di essi riguardano oneri risalenti anche a dieci anni fa.


UNA COMICA PERMANENTE
20/04/2016 | 12.11.10
elbiablo

I comuni non pagano le tasse che dovrebbero, ma peseguitano i cittadini che non pagano le tasse che dovrebbero pagare ai comuni. Però c´è la prescrizione.
I politici, i corrotti e i corruttori, gli abusivi e tutti gli altri presi con le mani nella marmellata non vengono condannati, perché c´è la prescrizione.
Di questo passo ad andare in prescrizione sarà l´Italia.