Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1142
VITTORIA - 31/03/2016
Attualità - Il sindaco teme pressioni indebite

Sei box da assegnare a Fanello: il caso finisce in procura

L’amministrazione aveva infatti accelerato al massimo la procedura Foto Corrierediragusa.it

Sei box ancora in attesa di assegnazione. Il caso finisce in Procura perché il sindaco Giuseppe Nicosia teme che la commissione possa essere stata oggetto di pressioni indebite per l’assegnazione dei box al mercato di Fanello. La vicenda assume quindi sfumature di «giallo» in attesa che la magistratura faccia le appropriate e dovute indagini a seguito dell’esposto del sindaco, contrariato perché ad un anno dal bando non è ancora avvenuta l’assegnazione dei posteggi. L’amministrazione aveva infatti accelerato al massimo la procedura insediando la commissione competente che doveva occuparsi di stilare la graduatoria. I tre funzionari comunali nominati dal sindaco quasi alla fine del loro lavoro, in modo inaspettato, hanno deciso di dimettersi lasciando tutto per aria. Il loro passo indietro è stato notificato al sindaco a dicembre quando la massima parte del lavoro istruttorio delle pratiche era stato compiuto. Le dimissioni comporteranno ora la loro sostituzione in modo che si possa arrivare alla conclusione dell’iter di assegnazione ma, naturalmente, i tempi si sono allungati. Le dimissioni inoltre anche per le modalità e i tempi in cui sono maturate, hanno insinuato dubbi per possibili e plausibili pressioni arrivate dall’esterno visto che i sei posteggi sono molto appetibili. Da qui l’iniziativa del sindaco che ha fatto dell’assegnazione un punto fermo prima della scadenza del suo mandato, ormai prossimo.