Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 725
VITTORIA - 12/12/2015
Attualità - E’ emerso che non esisteva alcuna autorizzazione

Scempio delle dune scongiurato a Vittoria

Il terreno, formalmente, appartiene a privati Foto Corrierediragusa.it

Uno scempio evitato. E´ quanto stava per accadere sulle dune di Cammarana dove si stava attrezzando un percorso per una "pista interdunale". Il terreno era stato già spianato e alcune dune rasate (foto) ma l´attenzione dei cittadini e soprattutto di alcuni residenti ha evitato che il progetto fosse realizzato. Dopo la segnalazione alla Sovrintendenza e al Comando di Vigili urbani di palazzo Iacono i lavori sono stai fermati e gli organizzatori e promotori dell´opera sono stati convocati e diffidati. E´ stato il M5S a segnalare subito i fatti dopo che alcuni aderenti al movimento hanno sollecitato l´intervento e segnalazioni sono pervenute anche dal museo di Kamarina. E´ emerso che non esisteva alcuna autorizzazione, come peraltro naturale in un sito di interesse comunitario e soggetto a tutela. La zona si trova infatti a due passi dalla sorgente dell´Ippari e vicino al museo; sulle dune sono stati notati scavatori e camion che hanno proceduto, come se nulla fosse, a spianare e realizzare una parte del percorso sconvolgendo i luoghi e distruggendo alcune dune, che sono la caratteristica e l´attrattiva della zona che è sottoposta a tutela. Il terreno, formalmente, appartiene a privati ed era stato destinato al percorso per le jeep ma il buon senso e le leggi che tutelano il paesaggio dicono che non si può sconvolgere un intero ecosistema per realizzare una pista.