Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 937
VITTORIA - 01/10/2015
Attualità - Sarà possibile direttamente all’ufficio anagrafe

A Vittoria assenso donazione organi all´anagrafe

"Il trapianto degli organi – afferma l’assessore ai Servizi demografici, Elio Cugnata – è una terapia efficace per alcune gravi malattie" Foto Corrierediragusa.it

A breve i cittadini vittoriesi potranno esprimere il proprio assenso alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità. Vittoria entra, infatti, nella lista dei Comuni italiani (finora 171 su un totale di 8 mila 047) nei quali è possibile registrare la propria espressione di volontà sulla donazione di organi e tessuti; i consensi registrati all’Anagrafe del Comune confluiranno direttamente nel Sistema Informativo Trapianti. Lo ha deliberato, nella seduta del 28 settembre scorso, la Giunta municipale, che ha dato incarico al dirigente della Direzione Servizi demografici e statistici di porre in essere tutti gli adempimenti necessari secondo le disposizioni ministeriali. «Abbiamo realizzato un altro punto programmatico previsto in occasione del rinnovo della Giunta dello scorso gennaio – dichiara il sindaco, Giuseppe Nicosia – e abbiamo aggiunto un’altra importante delibera sui diritti civili che contraddistingue questa amministrazione come una delle più avanzate e attente all’evoluzione moderna, democratica e sensibile della società civile. Siamo tra i primi Comuni italiani ad avere affiancato diritti civili e sensibilità umane a una pratica burocratica come il rilascio della carta d’ identità, e questo, oltre a rappresentare un elemento di modernità di pensiero e di attività amministrativa, fa da contraltare a quanti, partendo dal governo nazionale, ancora stentano ad accelerare sulle riforme dei diritti civili. Spero che questa scelta faccia da pungolo anche al Consiglio comunale, che ingiustificatamente glissa da quasi due anni sulle unioni civili e sul testamento biologico: gli spunti di riflessione offerti dalla Giunta municipale e dalla recente legge regionale sulle unioni civili dovrebbero spingere i consiglieri riottosi a esprimersi su tali materie».

«Il trapianto degli organi – afferma l’assessore ai Servizi demografici, Elio Cugnata – è una terapia efficace per alcune gravi malattie e, considerato che la legge 91 del ’99 prevede l’informatizzazione della volontà dei cittadini all’interno del Sistema informativo trapianti e che la raccolta delle dichiarazioni di volontà al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità consente di aumentare il numero dei potenziali donatori di organi, abbiamo previsto tale possibilità nei nostri uffici comunali. Tutti i cittadini maggiorenni, infatti, in occasione del rilascio o del rinnovo della carta di identità, avranno la possibilità di dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti al personale dell’anagrafe, firmando un apposito modulo. La decisione sarà inserita nel Sistema Informativo Trapianti, il database del Ministero della Salute che permette ai medici che lavorano nel Coordinamento di consultare in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà dell’individuo. Ovviamente la scelta può essere modificata in qualunque momento recandosi agli sportelli dell’Asl, visto che risulta valida l’ultima espressione rilasciata in ordine temporale».