Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 965
VITTORIA - 06/08/2015
Attualità - Su provvedimento dell’Arpa

A Scoglitti sequestro impianto trattamento acque reflue

Lo rende noto il sindaco Nicosia. Ma il mare, per il momento, resta balneabile Foto Corrierediragusa.it

Sigilli all´impianto di trattamento delle acque reflue a Scoglitti. L’Arpa ha notificato al comune di Vittoria il verbale di sequestro della struttura della frazione rivierasca. Lo rende noto il sindaco Giuseppe Nicosia, il quale prende atto della circostanza "Nonostante il Comune, a seguito della verifica compiuta sulla falla nella condotta sottomarina, abbia già provveduto a fare ispezionare la condotta da parte di un sommozzatore incaricato. Tutto questo - prosegue Nicosia - con procedura di somma urgenza da parte del dirigente del settore Ecologia e Ambiente, Roberto Cosentino, e sebbene le analisi effettuate dal laboratorio di Sanità pubblica dell’Asp di Ragusa abbiano evidenziato l’insussistenza di cause che giustifichino l’apposizione del divieto di balneazione nei luoghi dei prelievi, l’Arpa ci ha notificato il verbale di sequestro dell’impianto di trattamento delle acque reflue. Il provvedimento è accompagnato dalla contestuale nomina del custode nella persona del dirigente Cosentino e con assegnazione della tempistica per gli interventi e per le prescrizioni idonei a far venir meno le ragioni del sequestro. La principale motivazione - prosegue il sindaco - che sta alla base del provvedimento è la perdita conseguente alla falla nella condotta sottomarina, che era già stata superata dal nostro intervento. Ad ogni buon fine, a tutela dell’igiene e della salubrità - conclude Nicosia - abbiamo chiesto già ieri all’Asp di effettuare nuovi prelievi in acqua».

IL MARE RESTA BALNEABILE, PER ORA
Nessun inquinamento a Scoglitti dove il mare è balneabile: lo rende noto l’assessore ai lavori pubblici Filippo Cavallo al termine dell’ispezione della condotta sottomarina che porta al largo le acque fognarie pre trattate della frazione di Scoglitti. «Nella tarda mattinata di lunedì, appena abbiamo ricevuto la segnalazione dell’Arpa, ci siamo subito messi al lavoro e abbiamo attivato la procedura di somma urgenza per ispezionare la condotta sottomarina e per verificare eventuali danni. L’ispezione - dice Cavallo - si è conclusa con la rilevazione di una falla di due centimetri e mezzo nel punto in cui la condotta si trova a dodici metri di profondità, a circa quattrocento metri dalla costa. E´ già stato completato l’intervento di riparazione della falla nella condotta sottomarina che porta al largo le acque fognarie pretrattate della frazione di Scoglitti. I lavori – dichiara Cavallo – sono stati eseguiti di buon mattino e già alle 8:30 sono stati ultimati. Abbiamo chiesto all’Asp di effettuare un ulteriore controllo sulle acque, per accertare il rispetto dei parametri. Nel frattempo, il sub incaricato tornerà nello specchio d’acqua della Lanterma per monitorare ancora la condotta e verificare se vi sono altre perdite, che al momento non si appalesano. L’attenzione è sempre alta, perché la tutela dell’ambiente e la salute dei cittadini ci stanno a cuore.

Intanto - prosegue l´assessore - il laboratorio di Sanità pubblica dell’Asp 7 ci ha inviato l’esito delle analisi effettuate il 31 luglio nei punti di monitoraggio (spiaggia Capannina, spiaggia Hotel Gabbiano, Circolo nautico, duecento metri a levante e duecento metri a ponente dalla condotta a mare): i risultati sono confortanti, perché dicono che rientriamo nei parametri di balneabilità, quindi - conclude Cavallo - non c’è alcun motivo per apporre il divieto di balneazione».