Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 766
VITTORIA - 08/07/2008
Attualità - Vittoria - Il presidente Di Falco si ritiene più che soddisfatto

Vittoria: successone per Estatemaia

«Abbiamo centrato gli stessi dati della scorsa edizione" Foto Corrierediragusa.it

Il presidente dell’Emaia Salvatore Di Falco si ritiene più che soddisfatto del bilancio dell’Emaia estiva. «Abbiamo centrato gli stessi dati della scorsa edizione- ha detto Di Falco- adesso ci aspettano giorni febbrili per dare concretezza al nuovo assetto societario dell’azienda. Una fase di ammodernamento non più procrastinabile e che attende ormai le fasi conclusive per definire possibili e futuri partenariati. Un processo di innovazione assolutamente trasparente, democratico e soprattutto concertato con le istituzioni». Si lavora, dunque, per arrivare a quella nuova società pubblico-privato che ormai non è più rinviabile.

Al di là delle soddisfazioni e dei successi che le parti politiche valutano da diverse angolature, la struttura ha bisogno di essere rammodernata secondo le nuove esigenze fieristiche di un certo livello. Nuove regole, nuovi partner, nuove strutture e il rilancio di un settore che da 40 anni è rimasto pressoché invariato nonostante il succedersi delle varie amministrazioni. Tra i fattori negativi di cui risente il commercio, la congiuntura economica del momento.

«Resistere ai venti di crisi- sottolinea il presidente della Fiera Emaia Salvatore Di Falco- si può adottando i migliori accorgimenti e cercando le più efficienti strategie promozionali e di marketing, senza dimenticare della speciale fideiussione che lega i visitatori ad Emaia. Siamo partiti con la consapevolezza che non sarebbe stato facile mantenere il numero di presenze della scorsa edizione e invece è stato esattamente così, confermando lo speciale rapporto che la città e la provincia hanno con Emaia».

I battenti della 26. Emaia estiva si sono chiusi domenica sera. Adesso il Consiglio di amministrazione dell’azienda si rimette al lavoro per la campionaria novembrina, quella che resiste meglio alle intemperie e all’usura del tempo.