Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 825
VITTORIA - 15/02/2015
Attualità - La giunta ha approvato lo schema a tempo di record

Nuovo regolamento al mercato di Vittoria

Gli articoli sono 54 Foto Corrierediragusa.it

Il mercato di Vittoria ha il suo nuovo regolamento. La giunta ha approvato lo schema del nuovo Regolamento comunale per il mercato all’ingrosso dei prodotti ortofrutticoli, il Consiglio dee emendarlo, se ritiene, e approvarlo definitivamente. Soddisfatto il neo assessore Lisa Pisani. Schema per l’approvazione a tempo di record da quando è stata chiamata ad amministrare la città. Dopo lo strumento sarà una sorta di «Carta costituzionale» per la struttura mercatale da anni nell’occhio del ciclone per via di comportamenti illegali, indagini della Guardia di finanza, attentati incendiari, accessi non controllati, concorrenza sleale, doppia attività, tappi ai commissionari, frodi ai produttori. L’ultima spinta allo strumento che ha la pretesa di mettere ordine nel settore, prevenire e reprimere tutte le criticità citate, l’ha data l’interrogazione parlamentare del senatore Giuseppe Lumia, quando ha detto che i boss di ritorno usciti dal carcere per vari motivi hanno allungato le mani per riprendere il business nella struttura di contrada Fanello.

«Adesso non ci sono più alibi- ha sottolineato il sindaco Giuseppe Nicosia nella conferenza stampa di presentazione insieme all’assessore Pisani e al comandante di Polizia urbana Cosimo Costa- abbiamo approvato lo schema di legalità, che andrà in Consiglio per l’approvazione definitiva». L’occhio del sindaco corre in prima fila dove sta seduto il presidente Salvatore Di Falco. «Adesso è tuo- dice- mettilo al primo punto del primo consiglio utile che convocherai. L’assessore Pisani presenzierà tute le fasi, aspettiamo contributi di idee e il Consiglio sarà sovrano nell’integrare la parte politica e di emendare come vorrà».

Lo schema che Cosimo Costa spiega velocemente in tutte le sue articolazioni, è composto da 54 articoli. Sulla carta è il «vangelo» della legalità, non fa una grinza, il problema è farlo recepire a gente che per 50 anni dalle regole si è sempre tenuta alla larga facendo ciò che ha voluto grazie a impunità o finte reprimende. Una sbirciata fra gli articoli e il numero 20 balza subito agli occhi: «Categorie ammesse al mercato». L’esercizio dell’attività «è inibito a coloro che sono stati dichiarati delinquenti abituali, professionali o per tendenza, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione». Divieto d’accesso a «coloro che hanno riportato condanne con sentenze passate in giudicato». Garante di queste regole sarà il direttore di mercato, attualmente mancante, che dovrà essere individuato tramite bando pubblico. La «Vittoria mercati srl» (il presidente Emanuele Garrasi siede in seconda fila) avvierà il controllo elettronico per coloro che entrano ed escono. La giunta ha fatto la sua parte, la parola, adesso, al Consiglio comunale sovrano.

Nella foto in alto, da sinistra Cosimo Costa, Lisa Pisani, Giuseppe Nicosia, Giannella Iucolano