Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 435
VITTORIA - 11/02/2015
Attualità - Un settore di vitale importanza praticamente allo sbando

Non decollano le società di raccolta dei rifiuti negli Iblei

L’alternativa alla discarica non c’è Foto Corrierediragusa.it

Ato ambiente e Società di raccolta dei rifiuti, siamo sempre all´anno zero. Da 18 mesi siamo nel guado. Gli Ato sono in liquidazione, non hanno ancora trasferito le competenze e il personale alle nuove Srr (società raccolta rifiuti) e le discariche sono sature e chiuse, eccetto quella di Cava dei modicani, che dicono chiuderà a giugno. Domanda: dove andranno a conferire i rifiuti i comuni della provincia di Ragusa? Ragusa scarica a Cava dei modicani, Vittoria, Modica, Scicli e Comiso a Lentini; Pozzallo a Motta S.Anastasia. "La Regione- afferma Filippo Cavallo, presidente della Srr (foto), oltre che assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vittoria, dica che tipo di smaltimento fare oltre alla differenziata. Non parliamo più di discariche, perché i territori sono saturi e non idonei, eccetto quelli di Scicli e Ispica. Ma l’alternativa alla discarica non c’è, si aspetta che la Regione dia l’input su come agire in futuro attraverso un piano univoco".

Giancarlo Cugnata è il commissario liquidatore dell’Ato Ragusa, 21 dipendenti in tensione perché non conoscono quale sarà il loro futuro. E anche preoccupati perché qualcuno li considera già in esubero. "Da un anno e mezzo siamo fermi- dice Cugnata- una situazione stagnante che durerà fino a quando l’Ato non sarà assorbito dalla Srr.".

Attualmente il ruolo del commissario liquidatore è quello di incassare i crediti dai comuni (impresa ardua) e pagare debiti ai fornitori. Il commissario nominato dalla Regione dovrebbe garantire questa fase instabile e precaria. Poi c’è la Srr che dovrebbe subentrare agli Ato. "Purtroppo siamo all’anno zero- dice Cugnata - di nuovo c’è che siamo riusciti a fare un passaggio in comodato d’uso su Ragusa e un altro è in fase di definizione a Vittoria. Poi c’è il problema di gestire le discariche post mortem fino alla bonifica totale. Io credo che nelle discariche attuali dovrebbero entrare solo quei comuni che si siano dotati di un piano di raccolta differenziata. Prima si accelera il passaggio delle competenze alle Srr e prima finisce questa fase d’impasse".


TUTTO A CATAFASCIO
11/02/2015 | 10.14.28
scarpantibus

Cosa c´è che non è allo sbando a Vittoria?