Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 845
VITTORIA - 25/10/2014
Attualità - Il gruppo consiliare ha chiesto spiegazioni alla Giunta

Udc denuncia: dipendenti Emaia senza soldi da 3 mesi

Mancanza di liquidità nelle casse dell’azienda municipalizzata. Malumori dei dipendenti e fornitori alla vigilia della campionaria novembrina
Foto CorrierediRagusa.it

Troppi ritardi nei pagamenti Emaia, l’Udc chiede lumi alla giunta amministrativa. Secondo quanto riferisce il gruppo consiliare dello scudo crociato, i dipendenti dell’Emaia dovrebbero percepire ben 3 mesi di stipendio. Un dato negativo mai emerso finora nella gestione della municipalizzata vittoriese. I segni della crisi, sebbene con un po’ di ritardo, sono entrati anche all’Emaia?

«Rischia di precipitare la situazione alla Fiera Emaia. E proprio nel momento in cui si sta preparando la manifestazione più importante dell’anno, la novembrina. Perché nessuno si è preoccupato di riequilibrare i conti?». E’ quanto si chiedono i componenti del gruppo consiliare dell’Udc, il capogruppo Daniele Barrano e i consiglieri Franco Caruso, Santo Cirica e Salvatore Sanzone, dopo avere appreso che le maestranze dell’azienda municipalizzata non ricevono gli stipendi da tre mesi.

«E’ di tutta evidenza – affermano i quattro consiglieri – che si tratta di una situazione molto pesante e che deve servirci a fare emergere con una certa sollecitudine la necessità di comprendere come stanno esattamente le cose. Da mesi si registravano indiscrezioni circa una tenuta dei conti non proprio ineccepibile all’Emaia proprio a causa delle difficoltà finanziarie. Ora quest’altra notizia, che abbiamo avuto modo di verificare personalmente confrontandoci con alcuni dipendenti della municipalizzata, che non fa dormire sonni tranquilli ai vittoriesi che sull’Emaia hanno sempre contato come un punto di forza dal punto di vista dello sviluppo economico. Evidentemente non è più così e per questo motivo sollecitiamo l’Amministrazione comunale a riferire in Consiglio comunale qual è la reale situazione e soprattutto quali le necessità per colmare gli eventuali debiti. Ci riserviamo, ad ogni modo, di fare qualsiasi commento sulla gestione della municipalizzata dopo avere preso contezza dei numeri. Ma è chiaro che, dopo quanto abbiamo appreso, il giudizio non potrà essere che negativo».