Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1132
VITTORIA - 16/06/2008
Attualità - Vittoria - Agitazione sindacale al comando di contrada Fanello

Il sindacato di Polizia urbana minaccia lo sciopero

Nel corso dell’assemblea sindacale esposta la piattaforma rivendicativa che prevede anche i concorsi per nuovi vigili Foto Corrierediragusa.it

«L’amministrazione comunale- dicono i dirigenti sindacali della Polizia municipale di Vittoria- non ha dato risposte e garanzie sufficienti durante i lavori della delegazione trattante, mai conclusi. C’è stato silenzio sulle richieste di questa organizzazione volte a trovare una giusta soluzione, sia alle esigenze economiche della categoria, sia alle esigenze contrattuali nonché a ricercare adeguate soluzioni per la perenne mancanza di personale ed affrontare serenamente la mole di lavoro non indifferente a cui è tenuta per legge o per le ordinarie attività d’istituto».

Nel corso dell’assemblea sono state affrontate molte problematiche legate all’attività dei vigili urbani, diventata quasi usurante a causa della carenza di personale. Molti adempimenti relativi alla circolazione stradale, infatti, vengono delegati esclusivamente ai Vat.

I sindacalisti della Polizia municipale hanno parlato in maniera forte della turnazione, dei lavori notturni, infrasettimanali nel periodo gennaio-maggio 2008 e mancata corresponsione dei relativi emolumenti.

Fra gli altri punti, la concertazione sulla dotazione organica, che non si è conclusa e per la quale non sono stati accettati i rilievi sindacali; la concertazione sul piano triennale, le assunzioni, il cui procedimento concorsuale per agenti non è stato avviato. In rilievo anche la concertazione sulle posizioni organizzative e sull’adozione unilaterale degli atti di conferimento lesiva delle prerogative sindacali e le norme vigenti sui rapporti fra la pubblica amministrazione e i sindacati.

L’altro punto in discussione, la concertazione sulla figura del sottufficiale dopo il taglio di 26 posti, già coperti, di sottufficiale. In trattativa anche l’orario di lavoro. «Visto il silenzio dell’Amministrazione alle sollecitazioni della categoria- scrive il sindacato- l’assenza ormai prossima di un dirigente o responsabile del Corpo; la più volte segnalata inadeguatezza del fondo economico per la turnazione; la mancanza di personale (in divisa, amministrativo, a tempo determinato) e di soluzioni; i mille lavori «inutili» a cui gli amministratori ci costringono, disperdendo energie (soldi uomini e mezzi); quali garanzie per la sicurezza del personale durante i servizi; quale formazione, oggi assolutamente inadeguata e in alcuni campi del tutto assente, questa Organizzazione sindacale attuerà tutte le forme di protesta e di diffusione dei messaggi inerenti alla vicenda sindacale, nel rispetto e nei modi previsti dalla normativa in vigore».

La piattaforma preparata dal sindacato della Polizia municipale è stata trasmessa al prefetto di Ragusa, al sindaco Giuseppe Nicosia, all’assessore e ai dirigenti di Polizia e Personale.