Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 1018
VITTORIA - 11/10/2014
Attualità - Può scattare una "multona" fino a 41 euro

Zone blu Vittoria: prima sbagliate, ora "salate"!

Della vicenda se ne sta occupando anche Nello Dieli Foto Corrierediragusa.it

Giuseppe Nicastro, del Movimento Territorio, ci aveva scherzato su realizzando un divertente video sul «raddoppio» delle zone blu in una strada molto stretta, ma sulle multe che scattano appena dimentichi di esporre il disco orario, di apporre il ticket, o di sforare 5 minuti dopo il tempo consentito, scatta la «multona»: 40 euro, ridotta a 21 euro se paghi entro 10 dalla contestazione.

Alla faccia del buon senso! In tempi come questi, dove nella buca delle lettere trovi solo brochure con i prezzi scontati dei supermercati e bollettini da pagare (enel, telefono, tributi comunali di ogni specie, e ora anche la tasi entro il 16 ottobre) incappare in uno di questi giovanotti col giubbotto giallo che vanno attenti alle disattenzioni dell’automobilista per farti un salasso in nome e per conto la cooperativa che gestisce le zone blu, è davvero una grande jattura. E se vai a protestare in via Carlo Alberto, il responsabile di turno ti allarga le braccia. Il comune ha applicato la disposizione di una sentenza. E’ tutto legale. Si paga tanto, con lo sconto del 50% subito, punto e basta. E gli altri comuni che non l’hanno applicata? Sono fuori legge! In effetti ha ragione, a pensarci bene Vittoria è un comune che in quanto a rispetto della legge è un esempio per tutti gli altri enti locali.

Della vicenda se ne sta occupando anche Nello Dieli, si potrebbe dire per esercizio politico in quanto rappresentante di un movimento di minoranza; ma al di là di questo, va detto che in questo periodo di grande recessione un po’ di rispetto in più per i cittadini non sarebbe male. Se la multa per dimenticanza della park card è 40 euro senza sconto, quanto si dovrebbe pagare per la sosta selvaggia?

«Non siamo in disaccordo con l’istituzione delle cosiddetta «zone blu»-dice Nello Dieli- ma teniamo a precisare che non condividiamo, nel modo più assoluto, la sua mera gestione. Non pensavamo che tantissime zone della città potessero essere «invase» da strisce blu, tanto che, oggi, è preferibile circolare a piedi anche fuori dal centro. Mi sembra che si sia proprio esagerato! Ma a patire di più questa condizione sono coloro i quali hanno la propria attività in una zona sottoposta a questo vincolo e si vedono «costretti» a pagare una certa cifra per recarsi al lavoro. La crisi sta mietendo vittime in tutti i settori e questo comportamento «insensato» non fa altro che scoraggiare chi intende investire in queste zone della città. Perché non prevedere agevolazioni per questi cittadini? In contro tendenza, invece, dobbiamo registrare l’assoluta penuria di spazi riservati ai motocicli e l’esiguo numero delle rastrelliere previste per le bici. Questo non è il modo di gestire il servizio dei parcheggi in città né tanto meno quello di incentivare l’utilizzo delle bici».