Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 617
VITTORIA - 18/08/2014
Attualità - Gli argomenti che tengono banco sotto l’ombrellone e nella stanza del sindaco

Alghe tossiche e "invasioni barbariche" a Scoglitti

L’Arpa ha specificato di avere effettuato anche altri prelievi a campione in altre zone, ma la presenza dell’alga tossica è stata rilevata solo a Spiaggette Foto Corrierediragusa.it

Alghe tossiche e invasione barbarica nella notte di ferragosto. Sono gli argomenti che tengono banco sotto l’ombrellone e nella stanza del sindaco Giuseppe Nicosia (foto). Il quale, stimolato da più parti ad individuare delle correttive, risponde a tutti. Sulle alghe si affida ai resoconti dell’Arpa, per gli incivili della notte del 14 non bastano 20 vigili urbani, ci vorrebbe l’esercito come negli stadi. Risposte che possono lasciare insoddisfatti oppure no, ma tali sono ed hanno il carattere dell’istituzionalità. Vicenda alga tossica. Dice Nicosia: «Leggo sui giornali le reazioni di bagnanti e operatori turistici all’apposizione del divieto di balneazione in una zona delle Spiaggette. È ovvio che il divieto si è basato su dati certi forniti dall’Arpa: non conosco altri organismi cui fare riferimento. Trovo importanti anche gli spunti e le domande di alcuni operatori turistici. Chiedono perché è stato apposto il divieto di balneazione solo in quella spiaggia. Gli rispondo che quella è la zona indicata con precisione dall’Arpa e individuata grazie all’aerofotogrammetria.

L’Arpa ha specificato di avere effettuato anche altri prelievi a campione in altre zone, ma la presenza dell’alga tossica è stata rilevata solo lì. L’assessore Dezio ha sollecitato nuovi prelievi, utili a verificare se si è risolto il problema, se lo stesso permane e se vi sono altri punti di insalubrità lungo la costa. Fino a prova contraria, le altre spiagge al momento sono sicure».

L’invasione di ferragosto. Per il sindaco le altre istituzioni devono capire che c’è un problema di ordine pubblico. E l’ordine pubblico, se serve, si tutela anche con l’esercito. Il sindaco cita gli stadi. «Purtroppo, come accade ogni Ferragosto – dichiara Nicosia - quello che balza di più agli occhi, oltre alle centomila persone che affollavano Scoglitti e il lungomare della Lanterna, è l´elevato grado di barbarie e inciviltà di coloro che invece di trascorrere le ore liete e divertirsi hanno lasciato sporcizia oltre l´immaginabile. Come sempre, purtroppo, bottiglie di plastica, di vetro e sacchi di plastica tappezzano le nostre migliori spiagge, quale monumento alla barbarie e all´impunità. Nonostante abbiamo schierato il massimo delle forze possibili, con quattro pattuglie della Polizia municipale e vari vigili in giro, è chiaro che venti uomini che si rovinano il Ferragosto lavorando anche di notte non possono minimamente bastare neanche a confrontarsi con oltre centomila persone.

Siamo abbandonati a noi stessi; dove sono le altre istituzioni? Se ci sono centomila persone in uno stadio cala l´esercito, non certamente pochi vigili urbani. Se almeno cinquantamila giovani affollano le spiagge, deve esserci l’intervento della Capitaneria di porto e di tutte le forze dell’ordine; altrimenti saremo sempre ostaggio di una forma deviata e malsana di divertimento e sarà facile e infantile poi dire che le spiagge devono essere pulite meglio e che il sindaco deve sanzionare i trasgressori».


le invasioni "Barbariche"
19/08/2014 | 17.32.19
pasquale

Appero, 100.000 presenze durante la notte di ferragosto!!! Tutta Vittoria, Comiso e Ragusa,e le altre zone balneare...??? non so dove sono stati sistemate queste 100.000... a questo punto sarebbe stato meglio non rovinare il ferragosto ai 20 vigili urbani, perché tanto non avrebbero potuto fare nulla vista la massiccia presenza di "Barbari" per l´occasione.


19/08/2014 | 14.34.45
Tommaso

Mi chiedo come mai, a differenza degli altri anni in cui i divieti di campeggiare sul litorale scoglittese sono stati rispettati, quest´anno si è sottovalutata la questione.


INCIVILI?
18/08/2014 | 21.35.12
Gianni

Per le spiagge di Marina Di Ragusa c´erano più di 100mila persone, ed i vigili erano +- 20, ma di residui barbarici l´indomani non ce ne erano. Non sono venuti i barbari o il Comune era organizzato bene per la pulizia mattutina??...