Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 778
VITTORIA - 10/07/2014
Attualità - Impignorabili purei beni immobili e mobili strumentali all’esercizio di imprese, arti e professioni

Approvato ddl impignorabilità casa

Soddisfazione doppia se si considera che il «sì» dell’Ars è stato pronunciato all’unanimità Foto Corrierediragusa.it

L’assessore Piero Gurrieri ha più di un motivo per essere soddisfatto. La Commissione Bilancio all’Ars ha approvato il disegno di legge sull´impignorabilità della prima casa e dei beni immobili e mobili strumentali all´esercizio di imprese, arti e professioni. Soddisfazione doppia se si considera che il «sì» dell’Ars è stato pronunciato all’unanimità. Soddisfazione tripla, infine, se si tiene conto che Gurrieri è stato il primo politico vittoriese, dopo il dramma di Giovani Guarascio, il muratore suicidatosi a causa del pignoramento e vendita all’asta della sua casa di via Brescia, a scrivere di suo pugno il disegno di legge ora approvato.

"La Sicilia – ha dichiarato Gurrieri - è spesso stata laboratorio, soprattutto nella politica e nelle istituzioni, di processi destinati a segnare la vita del Paese, e l´adozione da parte della Commissione Bilancio di questo ddl, che intercetta un bisogno diffuso nei territori, ed in particolare nell´area iblea, e offre soluzioni serie e bilanciate, può essere, soprattutto in considerazione del sostegno che a questo testo hanno garantito i gruppi politici, a prescindere dalla loro collocazione nell´area di maggioranza o in quella di opposizione, un ottimo viatico in vista dell´esame dell´Aula e, soprattutto, di quello del Parlamento nazionale, quando il testo sarà trasmesso a Roma».

Onesta intellettuale di Gurrieri, è riconoscere i meriti dei vari gruppi parlamentari che si sono prodigati in modo particolare. Il Movimento 5 Stelle. «Ringrazio il gruppo parlamentare M5S, i cui parlamentari hanno per primi, in Sicilia, sottoscritto la nostra proposta, ed in particolare la prima firmataria, l’onorevole Vanessa Ferreri, così come il mio apprezzamento va al gruppo del Ncd e all´onorevole Vincenzo Vinciullo, che l´ha pure fatto proprio. Confido infine che la Giunta di Governo, che nel dicembre scorso ha condiviso interamente questo testo, eserciti tutta la propria influenza ai fini di una sollecita approvazione da parte dell´Aula".

Non poteva mancare il commento del sindaco Giuseppe Nicosia: «Anche questo risultato deriva dalla partecipata assemblea che si è svolta lo scorso 10 giugno all’Emaia e nel corso della quale i parlamentari regionali presenti sono stati sollecitati ad approvare il ddl. Proprio ieri ho sentito telefonicamente il presidente della Regione, Rosario Crocetta, che mi ha assicurato che farà il possibile perché l’iter dell’approvazione del testo sia veloce».