Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 746
VITTORIA - 30/06/2014
Attualità - Luci e ombre del bilancio comunale visti da Fratelli d’Italia

Vittoria: la Tasi si paga. Bilancio "out"

E a margine della polemica organizzano un sit in in piazza Cesare De Bus per le condizioni di degrado in cui vivono i cittadini della zona Foto Corrierediragusa.it

Il bilancio da poco approvato visto dai banchi dell’opposizione. «Inadeguato». E’ l’opinione secca tranciata dai consiglieri di Fratelli d’Italia, Giovanni Moscato e Andrea Nicosia (foto). «Nessun intervento per la sicurezza, le famiglie in difficoltà, i giovani- questo c’è nel bilancio approvato nella seduta del 24 giugno scorso- continuano i due consiglieri- Una seduta lunga che non ci ha consentito di ottenere i risultati che avremmo voluto sia per ciò che attiene il bilancio che per quanto riguarda la iniqua imposta introdotta, la TASI».

Proprio sulla odiosa Tasi si sofferma Andrea Nicosia: «Abbiamo sperato che il Consiglio comunale, tramite un nostro emendamento, lanciasse un segnale di speranza per la città, per le fasce più deboli, per chi non ce la fa più. Come avvenuto in molti altri comuni italiani, il nostro emendamento prevedeva la eliminazione totale del nuovo tributo e ciò era possibile trovando le risorse utili a compensare i mancati introiti, nelle pieghe del bilancio comunale, eliminando sprechi e spese inopportune. Alla nostra proposta i gruppi a sostegno del sindaco PD hanno ritenuto invece di dovere opporre un secco no, dimostrando insensibilità per le condizioni in cui vivono i nostri concittadini. Una scelta di questo tipo si sarebbe potuta compiere se solo si fosse voluto, attraverso una seria azione di aggressione degli sprechi in questa città. Ne abbiamo elencati diversi in sessione di bilancio, ma ciò non è servito».

Una bocciatura senza mezzi termini, dunque, che mette in evidenza il contrasto fra i vari gruppi su un argomento delicato come quello dello strumento finanziario. «Prendiamo atto – dichiara il capogruppo Moscato - che i gruppi di sostegno al sindaco Nicosia hanno preferito mantenere sprechi piuttosto che evitare un ulteriore balzello ai cittadini vittoriesi. Unica nota favorevole al riguardo, l’aumento delle detrazioni per le famiglie aventi fino a tre figli, che usufruiranno della detrazione di 20 euro per ciascun figlio e non più di 10 come originariamente previsto. Questo risultato è stato ottenuto anche grazie al nostro sostegno in aula ed al nostro voto favorevole. Quanto al bilancio di esercizio, abbiamo dovuto altresì constatare il menefreghismo di questa amministrazione e dei gruppi consiliari che la sostengono rispetto ai temi legati alla sicurezza, al sostegno ai giovani della nostra città, al tema della famiglia».

Moscato fa l’elenco dei numerosi gli emendamenti presentati: «Istallazione video sorveglianza nelle zone più critiche della città, fra cui Piazza D. Manin, Piazza Cesare De Bus, Piazza Henriquez, Isola pedonale Via Cavour. Bocciato.

Interventi a sostegno delle famiglie svantaggiate della città, attraverso la costituzione di un fondo di solidarietà. Anch’esso bocciato. - Interventi utili a garantire il rifacimento delle celle frigorifero del Mercato dei Fiori e interventi strutturali al Mercato Ortofrutticolo ed ittico. Bocciato.

Interventi per l’avvio dei lavori per la costruzione di un asilo nido in città considerato che Vittoria detiene la maglia nera in Italia in materia. Bocciato Avevamo altresì chiesto l’apposizione di 10.000 per la costituzione di un fondo utile ad istituire alcune borse di studio nei confronti di giovani vittoriesi che avessero lavorato a progetti utili alla promozione del territorio vittoriese con l’intenzione di coinvolgere le risorse umane del territorio stimolandole ed incentivandole per avviare una seria attività di programmazione turistica.

Unica nota positiva di questo bilancio riguarda l’intervento, seppure minimo a nostro parere, di 150.000 euro per l’avvio dei lavori sul lungo mare, 150.000 per la creazione di bambinopoli, e 270.000 per riqualificare una scuola materna nella nostra città».

Proprio in favore di piazza Cesare De Bus, Fratelli d’Italia ha organizzato un sit-in di protesta nei confronti dell´amministrazione Nicosia che si terrà presso il piazzale Cesare De Bus (via Milano/ via XX settembre). «Fratelli D´Italia- dicono i due esponenti politici- manifesterà insieme ai residenti per denunciare le condizioni di degrado ed abbandono del quartiere. I residenti hanno già lanciato numerose richieste di intervento delle autorità preposte per i gravissimi disagi di ordine pubblico della zona. Fratelli D´Italia si schiera a difesa dei cittadini chiedendo interventi immediati.