Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 889
VITTORIA - 12/05/2014
Attualità - Un incontro a palazzo Iacono per programmare la prossima estate

Ascom su stagione estiva a Vittoria

Antonio Prelati, presidente dei commercianti, ha incontrato Salvatore Occhipinti, referente comunale dei problemi legati al traffico. Al centro dell’attenzione, isole pedonali, traffico, servizi per il turismo Foto Corrierediragusa.it

Meno di due mesi all’esodo estivo, si comincia a parlare delle problematiche legate al territorio di Vittoria e Scoglitti. Nei giorni scorsi il presidente dell’Ascom di Vittoria, Antonio Prelati (foto), accompagnato dal responsabile di Federalberghi, ha incontrato Salvatore Occhipinti, referente della amministrazione comunale per tutto ciò che riguarda i problemi del traffico. Il presidente Prelati ha sollecitato una revisione attenta delle zone blu, delle zone sosta a limitazione oraria e delle zone di sosta destinate alle operazioni di carico e scarico, alle esigenze di un regolamento puntuale in materia di arredo urbano teso alla valorizzazione della nuova via Cavour e della frazione nel periodo estivo. Quello del traffico e dello stato del centro storico, ogni anno rappresenta una problematica molto delicata nella città di Vittoria. L’Ascom ha consegnato all’amministrazione uno stralcio generale del «centro storico etico» affinché si possano tracciare linee guida finalizzate alla riqualificazione urbana e al rispetto delle pubblica fruizione con particolare attenzione ai percorsi pedonali ed all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Per quanto riguarda la frazione di Scoglitti si è denunciata l’esigenza di determinare al più presto possibile un tracciato viario per pullman gran turismo che possano raggiungere il centro della frazione, la possibilità di ampliare le aree destinate a parcheggio per motocicli nell’immediata aree pedonale, la formazione delle personale alle transenne che possano consentire l’accessibilità a turisti in arrivo presso le strutture ricettive, un’area da destinarsi al ricovero e recupero di mezzi oggetto di rimozione forzata ed una qualificata ed organica struttura destinata all’informazione turistica presso il faro di Scoglitti che sia interattiva con strutture commerciali, ristorative e ricettive. Argomenti importantissimi affrontati un po’ in ritardo, come tradizione ipparina vuole, nella speranza che tra il parlare e il fare facciano seguito i fatti prima che arrivi la prossima estate.