Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1166
VITTORIA - 09/02/2014
Attualità - L’Amministrazione accussa la Società di igiene urbana

Scontro su potatura alberi via Dei Mille

Violentati» gli alberi della strada della processione di Cristo verso il Golgota! E il consigliere comunale Udc Santo Cirica accusa l’azienda di non corrispondere gli stipendi agli operai sebbene abbia ricevuto l’accredito dal Comune
Foto CorrierediRagusa.it

«Uno scempio la potatura degli alberi di via dei Mille» (foto). Gli ambientalisti insorgono e La sentenza è del sindaco Giuseppe Nicosia è molto dura. Una frase fa intuire che i rapporti tra Amministrazione comunale e Sap, la società che è subentrata all’Amiu per la raccolta della spazzatura e per pulire la città, sono già in crisi. A sottolineare tale malessere, anche un consigliere dell’Udc, Santo Cirica, il quale dichiara:
Le due note si occupano argomenti diversi, ma convergono nell’evidenziare che i rapporti fra Amministrazione e Sap sono già minati da insofferenze varie.

Torniamo alla potatura degli alberi, che tanto fa soffrire gli ambientalisti. «Non condivido – dichiara ancora il sindaco– la potatura effettuata in questa e in precedenti occasioni dalla Sap e non ci sto a subire questa mortificazione del patrimonio arboreo, né ad essere fatto oggetto di giuste critiche per colpa di chi materialmente si occupa del verde pubblico. Invito il rup, che è anche dirigente del settore Manutenzioni ed Ecologia, e il direttore dei lavori a sanzionare la società che ha in appalto il servizio e a diffidarla dal protrarre tale tipo di interventi, addebitandole i danni e dandole consegne specifiche su come devono essere effettuate la potatura e la manutenzione delle essenze arboree. Negli ultimi anni della gestione Amiu era stata abbandonata la malsana pratica, proveniente dal passato, di decapitare gli alberi e si era optato per tagli più accettabili e comunque salutari per le piante. La nuova ditta, inspiegabilmente, è tornata alla capitozzatura selvaggia: e dunque, si corra subito ai ripari e alle sanzioni».

Santo Cirica, invece, dopo avere appreso che i lavoratori della Sap non hanno ricevuto le spettanze riferite alle ultime due mensilità e alla tredicesima, almeno quella che era stata maturata considerato che le assunzioni sono state concretizzate nello scorso mese di ottobre, in seguito alla dismissione dell’Amiu, a nome dell’Udc chiede di sapere «che cosa sta succedendo affinché prenda atto della difficoltà della situazione ed si intervenga facendo valere i termini del contratto di affidamento del servizio. Non è corretto che, pur a fronte del fatto che le somme siano state regolarmente liquidate dall’ente di palazzo Iacono alla ditta, quest’ultima non abbia ancora provveduto ad erogare il dovuto alle maestranze. Le quali hanno tutto il diritto di essere preoccupate per il proprio futuro, in quanto ciascun lavoratore deve onorare degli impegni e così facendo non può assolvere ai propri personali adempimenti. Chiediamo, intanto, alla Giunta di intervenire ripromettendoci, qualora non ci fossero novità a breve scadenza, di riportare la questione in seno al Consiglio affinché possa essere l’aula, nella sua interezza, a prendere atto di quanto sta succedendo. Una situazione di stallo che si può definire in un solo modo: incresciosa».