Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1378
VITTORIA - 14/05/2008
Attualità - VITTORIA- I malesseri di alcuni pazienti fanno esplodere il caso

Scintille fra Manno e Incardona per il Pte di Scoglitti

Il deputato: «Manno spieghi cosa intende fare». Il manager: «Si rivolga alla Regione, io l’ho fatto e non ho avuto risposta". Foto Corrierediragusa.it

Il deputato Carmelo Incardona e il manager dell’Ausl 7 Fulvio Manno (nella foto) a muso d’uro per il Presidio territoriale d’emergenza di Scoglitti, eterna struttura precaria della sanità ipparina. E’ bastato qualche caso di malessere della collettività, a fare riaprire la questione. C’è o no l’infermiere a bordo dell’autoambulanza che stazione presso il Pte di Scoglitti?

Il deputato regionale del Pdl Carmelo Incardona ha scritto al manager Fulvio Manno per portare a conoscenza dell’Ausl 7 «la grave situazione di disagio che vive il personale medico e paramedico dello stesso». Manno e Incardona non la pensano allo stesso modo. «Il Presidio di Scoglitti ?scrive Incardona - come tutti gli altri di pari funzione, dovrebbe essere dotato di un’ambulanza del servizio 118 con a bordo autista, infermiere e soccorritore ma, purtroppo, così non è, infatti, la postazione della frazione rivierasca è sempre stata dotata di un’ambulanza fornita da un’associazione di volontariato con solo autista e infermiere e, poiché l’affidamento della gara avviene al ribasso, ciò ha indotto le associazioni assegnatarie a risparmiare sui costi, compresa la formazione del personale, con conseguenti ripercussioni sulla qualità del servizio reso ai cittadini».

Per Fulvio Manno, Incardona ha sbagliato destinatario. «Mi stupisce- dichiara- che l’on. Incardona chieda spiegazioni a me anziché alla Regione siciliana. C’è un decreto regionale che stabilisce quali sono i Pdt. Lo ha spiegato molto bene anche l’assessore La Galla l’anno scorso. La Regione si assuma la responsabilità sul Pte di Scoglitti. O modifica il decreto di emergenza, e inserisce Scoglitti dotando la struttura di tutti i servizi previsti per gli altri Pte, oppure lo chiude».

Manno declina ogni responsabilità. «Ho chiesto chiarezza alla Regione, ma dopo un anno non ho ricevuto ancora risposta. Nelle more l’ambulanza c’è e anche con gli infermieri, che hanno il dovere di salire sull’ambulanza all’occorrenza. Anziché scrivere a me, si rivolta alla Regione per capire se ci sono i presupposti per mantenere il Pte con l’ambulanza».

Carmelo Incardona