Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 933
VITTORIA - 28/12/2013
Attualità - Conferenza stampa di fine anno per sottolineare il successo avuto e presentare il futuro

L’Emaia archivia il 2013 e presenta l’anno che verrà

Presentate in anticipo le 5 edizioni 2014. Denaro: «Un progetto fieristico che dura 365 giorni». Sbezzo: «Nonostante la crisi, abbiamo ottenuto la fiducia di moltissimi imprenditori»
Foto CorrierediRagusa.it

In una città che per qualunque cosa ha fatto dell’improvvisazione la sua dote migliore, fa piacere sentire parlare di programmazione annuale. L’Emaia ha presentato in lungo anticipo il palinsesto per il 2014. Chiuso in maniera positiva il 2013, l’azienda traccia le coordinate dell’anno che verrà, con la consapevolezza di essere a tutti gli effetti e a pieno titolo l’unico polo fieristico d’eccellenza del Mediterraneo. Per propri meriti, e per i demeriti dell’ex fiera del Mediterraneo di Palermo e di quella di Messina, che non esistono più, sebbene abbiano divorato vagonate di milioni di euro conferiti dalla Regione e dallo Stato. L’Emaia, invece, riceve promesse economiche in pompa magna dai "regionali" di turno che si rivelano fregnacce. Eppure sopravvive e cresce!

Un anno che si chiude nel migliore dei modi e un altro che comincia sotto buoni auspici, meritano una conferenza stampa. «L’Emaia è un progetto fieristico che dura 365 giorni l’anno». Esordisce così il presidente Giovanni Denaro. Eventi più compatti ma di migliore qualità. Queste le date in cui si svolgeranno, nel 2014, le cinque fiere targate Emaia: 25ª Kamò, dal 13 al 16 febbraio; la 30ª Agrem, dall’8 al 11 maggio; 2ª MotorExpo Sicilia, dal 30 maggio al 2 giugno; 32ª MedExpo, dal 29 giugno al 6 luglio; 48ª Campionaria Nazionale, dall’8 al 16 novembre. Il calendario sorride al sindaco Nicosia, l’11 novembre, giorno di frittelle e novello, cala di martedì, nel cuore della novembrina.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Viviana Schifano, responsabile dell’Ufficio Comunicazione, Andrea Di Falco, addetto stampa, Giovanni Denaro, Giuseppe Nicosisa, il direttore Paolo Sbezzo e il consigliere Enzo Simola.

«È stato un anno di intenso lavoro- afferma Denaro- Quanto alle novità, partiamo dalla prossima fiera, Kamò, l’evento dedicato alla casa, all’arredamento e alla moda, che durerà quattro giorni, piuttosto che otto. La Kamò, da dodici anni, si caratterizza per l’organizzazione di un evento nell’evento: Sicilia di moda, concorso per giovani stilisti, in collaborazione con l’Accademia Koefia di Roma. Sicilia di moda, nel 2014, diventa un concorso internazionale. Oltre agli istituti professionali, infatti, vengono coinvolte nel progetto anche le accademie della moda nazionali e internazionali. Con un sguardo particolare ai paesi del Mediterraneo. La direzione artistica dell’evento è affidata, per il secondo anno consecutivo, a Manuel Giliberti, regista di cinema e di teatro. A proposito di Kamò, già nel 2013 abbiamo avviato un’interlocuzione con le associazioni di categoria. Da questo nuovo dialogo sono nate iniziative quali lo Shooting fotografico in Corso Cavour. La Fiera Emaia, dunque, si è già aperta al Polo commerciale naturale rappresentato dal salotto storico della città di Vittoria».

Per Denaro, «la Fiera Emaia è l’unica realtà fieristica del Meridione che si occupa di agricoltura. Per queste ragioni, l’Agrem si configura quale impor¬tante momento di confronto reale ed ottima occasione espositiva della nostra economia, apprezzata anche oltre i nostri confini territoriali. Nel 2013 abbiamo avviato il primo Salone delle coltivazioni fuori suolo nell’ambiente mediterraneo, che ha registrato la presenza di tutte le aziende leader del settore. E lo S.M.A.B. Salone Mediterraneo dell’Arte Bianca. Ma abbiamo avuto anche la partecipazione di buyer internazionali. Sono stati riproposti i premi nazionali del Grappolo d’oro e del Garofano d’oro, che costituiscono dei momenti di straordinario coinvolgimento per il comparto».

Denaro comunica la creazione di «un nuovo sito web della Fiera Emaia. Peraltro, l’8 dicembre abbiamo chiuso un ulteriore evento: Wedding Expo. E, da oltre un mese, siamo al lavoro alla seconda edizione della MotorExpo Sicilia. La prima edizione ha registrato ottomila visitatori. Un autentico successo. Al di là delle migliori aspettative. È stata davvero una festa dei motori».

Il presidente annuncia che la «MedExpo, la Campionaria estiva, per il 2014 è stata, ancora una volta accoppiata alla tradizionale fiera di San Giovanni».

Secondo il direttore Paolo Sbezzo, «non è facile coinvolgere gli imprenditori in tempi di crisi. Eppure, la Fiera Emaia ha raggiunto l’obiettivo. Posso affermare, con un pizzico di orgoglio, che abbiamo creato nuove sinergie con le aziende. Il 2014 sono convinto che sarà l’anno del rilancio economico».

Per Valentina Schifano, ufficio comunicazione della Fiera Emaia, «l’ente ha scelto di intraprendere un percorso di comunicazione moderno e innovativo per raggiungere un pubblico eterogeneo, grazie ai nuovi media e ad una maggiore visibilità sul web. Da qui nasce l’esigenza di varare un nuovo sito web. A questi obiettivi risponde il restyling del portale. Che mostra una grafica più accattivante e un migliore posizionamento sul web. Il sito si apre, dunque, ai social network, a YouTube e ai link professionali».

Giuseppe Nicosia è «soddisfatto del nuovo corso della Fiera Emaia. Mi complimento con il presidente, con il direttore e con il Cda per l’importante segnale che viene dato attraverso una nuova e chiara programmazione degli eventi fieristici. L’Emaia, va sempre ricordato, è l’unica fiera in Sicilia. Nonostante ciò, purtroppo, non gode di alcun contributo regionale. Quanto al futuro di questo ente, non ho dubbi che sarà radioso».

Nella foto sopra, da sinistra Viviana Schifano, Andrea Di Falco, Giovanni Denaro, Giuseppe Nicosia, Paolo Sbezzo, Enzo Simola