Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 836
VITTORIA - 07/12/2013
Attualità - Inaugurato l’evento voluto dal presidente Giovanni Denaro

Novità Emaia con Wedding Expo

La Cittadella Fieristica ospita Emaia Christmas Village è stato allestito un PalaGhiaccio
Foto CorrierediRagusa.it

Angelo Dezio, assessore ai Lavori pubblici di Vittoria, ha tagliato il nastro inaugurale dell’evento Wedding Expo, Idee glamour per un matrimonio da favola. Sono 45 gli stand presenti alla Fiera Emaia, su un’area espositiva di 1.000 metri quadrati.

Presenti all’incontro: Giovanni Denaro, presidente della Fiera Emaia e Salvatore Di Falco, presidente del Consiglio comunale di Vittoria.

Per Denaro, «questo è un evento. Non è una fiera. Abbiamo realizzato quello che gli imprenditori, in maniera puntuale, ci hanno sempre chiesto. Una due giorni fieristica settoriale dedicata alla sposa e alla cerimonia. Perché questa è la stagione in cui vengono presentate le nuove collezioni».

Denaro, inoltre, conferma la Kamò, la fiera dedicata alla moda e all’arredamento che, dal 13 al 16 febbraio 2014, celebra i suoi primi venticinque anni. «A questo proposito, Sicilia di moda, evento nell’evento, in collaborazione con l’Accademia Koefia di Roma, diventa internazionale e si rivolge all’area mediterranea. Dunque, contrariamente a quanto afferma qualche detrattore, non solo non stiamo distruggendo la Kamò, ma la stiamo rilanciando definitivamente. Grazie anche al contributo del riconfermato direttore artistico di Sicilia di moda Manuel Giliberti, regista e scenografo».

Oggi pomeriggio, alle 17.30, nella Sala Convegni della Fiera Emaia, è previsto un Corso per futuri sposi: «Dieci consigli utili per organizzare un matrimonio perfetto», a cura di Memories Wedding & Events.

Domenica, alle 19.30, al PalaModa della Fiera Emaia, è in programma una «Sfilata sposo, sposa e cerimonia». Vengono mostrate le collezioni di una serie di atelier iblei. L’intrattenimento della serata è a cura di Happy Hyppos.

Nel corso inaugurazione di Weeding Expo è stato presentato anche l’evento natalizio della Fiera Emaia. Infatti, da oggi, sabato 7 dicembre 2013 fino a domenica 12 gennaio 2014, la Cittadella Fieristica ospita Emaia Christmas Village. «Nello spazio esterno della fiera – sostiene Denaro – è stato allestito un PalaGhiaccio. All’interno del quale si trova, per la prima volta a Vittoria, una pista per il pattinaggio. Ogni giorno, i visitatori saranno allietati da canti natalizi. E, dalle 18 alle 22, l’atmosfera cambierà, per lasciare spazio a movimentati dj set. Altre gustose novità riguardano la fontana di cioccolato e la festa dello zucchero filato. Il PalaGhiaccio è contornato da un Villaggio dei container. Strutture che accolgono delle vere e proprie boutique natalizie, che promuovono addobbi e idee regalo, dove acquistare anche i prodotti tipici del territorio».

Denaro, infine, comunica che si terrà una conferenza stampa di fine anno nel corso della quale sarà annunciato il palinsesto fieristico 2014.

Secondo Di Falco, «l’Emaia si conferma una fiera innovativa». Il presidente del Consiglio comunale di Vittoria si complimenta «con il presidente Denaro e il direttore Sbezzo. Perché dimostrano di conoscere il territorio e ne sanno leggere, con attenzione, le dinamiche produttive». Quanto al concorso Sicilia di moda, Di Falco condivide il «nuovo profilo internazionale». Secondo Di Falco, «per fortuna, la Fiera Emaia non cede alle dure pressioni della crisi. I miei migliori auguri vanno anche e soprattutto agli imprenditori, che scommettono, ancora una volta, su questa realtà fieristica».

Angelo Dezio sottolinea, per l’appunto, «la capacità della Fiera Emaia di scommettere. Anche perché questa fiera, l’unica fiera siciliana, nasce in una città, Vittoria, che ha superato tutte le crisi sistemiche. E si conferma una città del fare. Invito gli operatori commerciali a dialogare sempre, e in maniera proficua, con l’ente fieristico».