Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 844
VITTORIA - 10/08/2013
Attualità - Il sindaco Nicosia, il fratello Fabio e il Megafono contro Crocetta e assessore

Nicosia e Crocetta litigano per Stancheris

I consiglieri del Megafono: «Pronti a rivedere l’adesione al gruppo consiliare.» Fabio Nicosia: «L’assessore dice bugie, è inadeguata al prestigioso ruolo che ricopre»
Foto CorrierediRagusa.it

Sicilia "settebellezze", cioè le province che hanno ricevuto i finanziamenti regionali a sostegno di manifestazioni turistiche per l’estate 2013. Le escluse sono Ragusa e Caltanissetta. Come si sa, scartate di brutto Vittoria (la città che ha imposto, rischiando spaccature politiche insanabili del Pd quando nacque il Megafono, la candidatura Crocetta; e Gela, la città che ha dato i natali al governatore. Sott’accusa l’assessore Michela Stancheris, che ha dato soldi alle «Stelle e lapilli» di Nicolosi, al Festival del sole a Trabia, al Bailo pantomima della Cordella di Petralia Sottana, ma non un centesimo a un comune piccolo o grande comune che sia della provincia di Ragusa e di Caltanissetta.

Per l’assessore regionale i fratelli Giuseppe e Fabio Nicosia e il Megafono di Vittoria sono in lite con il governatore Rosario Crocetta. «Scarsissima la dotazione finanziaria- evidenzia Fabio Nicosia- solo 500 mila euro, una cifra che certo non è adeguata alle necessità di un’isola vocata al turismo e che l’amministrazione regionale dovrebbe vivacizzare con tante e significative iniziative da promuovere 6 mesi prima per permetterne l’inserimento nei pacchetti turistici. Invece, la Regione continua a spendere soldi per le «ambasciate all’estero», ma non partecipa alla Bit, ritarda sui distretti turistici, non promuove il turismo balneare che potrebbe generare prosperità e lavoro in tempo di crisi, si lascia scappare manifestazioni sportive e culturali che generano flussi turistici importantissimi (come il Giro d’Italia), non riprogramma il finanziamento dei Grandi Eventi con uffici turistici provinciali in stato di abbandono tale che non si capisce più quale lavoro svolgano nonostante gli elevati costi (a Ragusa la Regione paga pure un dirigente, ma i risultati sono pari allo zero)».

Alla replica dell’assessore, che sostiene di non avere ricevuto richieste dal comune di Vittoria, seguono una valanga di reazioni polemiche, fra queste quelle dei consiglieri del Megafono, che sbugiardano l’assessore. «Dichiarazioni false- stigmatizzano Giuseppe Scuderi, Alfonso La Marmora, Elio Cugnata e Giacomo Romano- La richiesta di finanziamento della Regione per il progetto «La rievocazione del Re Cucco» è stata illustrata personalmente dall’assessore comunale e coordinatrice provinciale del Megafono Concetta Fiore alla Stancheris che aveva dato rassicurazione per l’inserimento. Chiediamo chiarimenti immediati ai vertici del movimento, pronti anche a rivedere la propria adesione al gruppo consiliare «Il Megafono» qualora l’assessore non riconosca il grave errore verso la nostra comunità e non rettifichi le falsità dichiarate nella risposta a Fabio Nicosia, che correttamente ha messo in luce diversi punti critici dell’azione assessoriale fino a questo momento espletata».

Sulla polemica, il sindaco Giuseppe Nicosia entra a pieno titolo. "Ferma restando la stima per il presidente Crocetta e per la sua giunta – dichiara il primo cittadino – sento il dovere di intervenire sulla polemica relativa al bando. In particolare, due dichiarazioni dell’assessore Stancheris meritano di essere corrette da chi rappresenta il Comune. L’assessore dovrebbe vigilare più attentamente sugli uffici e su quanto i suoi collaboratori le fanno dichiarare: appare mortificante nei confronti del comune di Vittoria affermare che lo stesso non ha partecipato al bando, quando invece l’istanza è stata presentata ben prima della scadenza dei termini previsti dal bando».

Fabio Nicosia è ancora più duro. «Non è ammissibile che per difendere il proprio operato si celi dietro puerili scuse e menzogne: l’affermazione che solo due comuni del ragusano, Scicli e Chiaramonte, hanno presentato istanza e fuori dai termini consentiti, è lesiva nei confronti del Comune di Vittoria che ha protocollato il progetto «La rievocazione del Re Cucco» il 30 maggio 2012, (vedasi copia assunta al protocollo regionale con timbro d’ingresso) e ne ha discusso i dettagli in assessorato a Palermo attraverso l’assessore comunale Concetta Fiore. Un assessore regionale appartenente al governo Crocetta che afferma falsità è quantomeno da censurare e inadeguata al prestigioso ruolo affidatole».

Nella foto da sx il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia e il governatore della Sicilia Rosario Crocetta


Cittadino ´onorario´!
11/08/2013 | 18.37.03
barbablù

Dopo tutte le fregature che ha fatto alla città ed ai vittoriesi, propongo l´immediata revoca della nomina di Crocetta a ´cittadino onorario´ di Vittoria.