Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 745
VITTORIA - 04/07/2013
Attualità - Chirurgia di alta qualità al «Guzzardi»

Donna con tumore operata con metodo non invasivo

La signora, una santacrocese di 64 anni, dopo un anno di inutile radio-chemioterapia ha risposto benissimo al delicatissimo intervento mininvasivo compiuto dal dott. Vincenzo Antonacci Foto Corrierediragusa.it

Chirurgia di alta qualità al «Guzzardi» di Vittoria nei giorni scorsi. Nel reparto di Chirurgia di generale diretto dal primario Maurizio Carnazza, il dott. Vincenzo Antonacci, collaborato dal dott. Salvo La Terra, ha asportato in laparoscopia il complesso sfinteriale e gli ultimi 40 centimetri di tratto intestinale a una donna di 64 anni, M.F. di Santa Croce Camerina.

«La donna- ha detto il dott. Antonacci- affetta da tumore del retto, è stata trattata per un anno con più cicli di radio-chemioterapia non ottenendo la guarigione dalla malattia. Tale intervento, considerato altamente invasivo (demolitivo), per la prima volta in provincia di Ragusa è stato attuato con la tecnica mininvasiva (laparoscopica)».

Dopo 7 giorni di degenza ospedaliera, la paziente è ritornata a casa in ottime condizioni. Se il tumore è circoscritto alla parte che è stata asportata e il quadro clinico generale sarà apprezzabile, la donna andrà incontro a un periodo di vita di buona qualità anche se è stata sottoposta a colonstomia definitiva sinistra.
Il reparto di Chirurgia di Vittoria non è nuovo a interventi così delicati effettuati con la tecnica della laparoscopia. «Le cose buone fatte in questo reparto chirurgico del Sud-afferma il dott. Antonacci- vanno sottolineate nei modi dovuti, perché i pazienti di questo territorio sappiano che per interventi chirurgici complessi e delicati anche Vittoria risponde bene e dà grandi risultati. I pazienti sappiano che molte volte non servono viaggi della speranza al Nord Italia o in Europa per ottenere quello che si può avere a due passi da casa».