Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 862
VITTORIA - 08/05/2013
Attualità - Gesto di grande solidarietà per impedire tragedie come quella di Irene Iozzia

Il Rotary dona 4 defibrillatori alle scuole

Il presidente del Club Carmelo Sidoti: "Lo strumento sanitario dà sicurezza, ma auguro alle scuole di usarlo il meno possibile" Foto Corrierediragusa.it

Gli istituti scolastici superiori di Vittoria sono più sicuri grazie al Rotary Club. Il Club ha donato quattro defibrillatori con il preciso intento di offrire un grande servizio alla scuola che in questi ultimi tempi ha pagato un prezzo molto alto per la mancata sicurezza e prevenzione. Un caso per tutti, la morte della giovanissima Irene Iozzia, il cui cuore si è fermato qualche minuto prima che iniziasse l’ora di educazione fisica alla Media Vittoria Colonna.

Alla cerimonia di consegna, oltre al presidente del Rotary Club di Vittoria Carmelo Sidoti, erano presenti Francesco Arezzo, presidente Distrettuale della Commissione Rotary Fondation, Riccardo Gafà, assistente del Governatore, gli istruttori d’aria Rino Galfo e Mario Rasi, il preside dell’Istituto Mazzini, i rappresentati degli Istituti Marconi, Fermi e Cannizzaro, Il parroco don Vittorio Pirillo che prima della consegna ha benedetto i defibrillatori e numerosi rotariani.

«E’ un progetto al quale teniamo tanto- ha affermato il presidente del Rotary Carmelo Sidoti- un progetto che ci permette di far sentire la nostra presenza nel territorio e di farci realizzare gli ideali rotariani del «Servizio».

Dotare tutti gli istituti di uno strumento quale il defibrillatore, di grandissima utilità e che può permettere di salvare una vita umana. «Ciò è stato possibile –continua Sidoti- grazie anche alla sovvenzione del Distretto e all’interesse mostrato per il nostro progetto dal PDG Francesco Arezzo e dal nostro consocio Titta Sallemi. Di norma quando si regala qualcosa si augura che possa essere utilizzato e possa servire il più possibile; per questo regalo l’augurio che faccio ai presidi è quello di utilizzarlo il meno possibile. L’impegno del Rotary è quello di provvedere anche ad organizzare tramite l’ASP di Ragusa un corso teorico pratico per l’utilizzazione».

Nella foto sopra, la cerimonia di consegna