Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1620
VITTORIA - 18/04/2013
Attualità - Ci sarà l’interessamento della Regione per ripulire il lungomare di Scoglitti

Rendere fruibile il lungomare Lanterna

Grazie anche all’interessamento dei deputati ipparini Giorgio Assenza (Pdl) e Vanessa Ferreri (M5S)
Foto CorrierediRagusa.it

La Regione accoglie l’appello del sindaco Giuseppe Nicosia sull’impercorribilità del lungomare Lanterna a Scoglitti ed ha risposto. E anche i deputati regionali ipparini che erano stati chiamati in causa dal sindaco hanno reagito positivamente occupandosi del problema in sede parlamentare. «Se ci avessero informati prima del problema- hanno detto il deputato di MS5 e del Pdl, Vanessa Ferreri e Giorgio Assenza- saremmo già intervenuti. Comunque, siamo già passati dalle parole ai fatti. E’ stata già richiesta una seduta della quarta Commissione legislativa, Ambiente e Territorio, per risolvere in via definitiva i problemi che assillano l’areale ove insiste la litoranea di Scoglitti: dall’erosione delle coste alla ricorrente invasione di sabbia che subiscono il manto stradale della rete viaria e le stesse strutture portuali.

Per una corretta visione d’insieme finalizzata a una soluzione positiva, la seduta prevede l’audizione di rappresentanti del Comune di Vittoria, del Demanio marittimo regionale, della Capitaneria di Porto di Pozzallo e della Marineria di Scoglitti. Prevediamo la seduta subito dopo la chiusura della sessione finanziaria, quindi – concludono – in tempi brevissimi e, comunque, prima dell’inizio della stagione balneare».

Per dirla in maniera completa, nei giorni scorsi il sindaco Nicosia aveva chiesto l’aiuto della Regione per la rimozione della sabbia finita sul lungomare della Lanterna e per intervenire sulla costa erosa dalle mareggiate. Dopo l’incontro con iresponsabili della Direzione regionale della Protezione civile e con la responsabile della protezione civile del dipartimento di Ragusa, Chiarina Corallo, ecco le prime risposte. C’è da fare in fretta per non compromettere la stagione turistica ormai alle porte.

«Si è trattato – ha dichiarato Nicosia – di un incontro importante e, spero, positivo. La protezione civile regionale ha accolto la mia richiesta di affrontare con urgenza il problema, anche per i risvolti che presenta in materia di sicurezza e di circolazione stradale. Abbiamo rappresentato le difficoltà legate alle problematiche del demanio e l’urgenza di intervenire sulla sede viaria crollata e su quella a rischio crollo. I vertici della Protezione civile regionale ci hanno assicurato che, nell’arco di pochi giorni ci comunicheranno se, in collaborazione con l’assessorato regionale Territorio e Ambiente, riusciranno a predisporre un progetto di recupero urgente del lungomare».

Così come era stato critico, il sindaco ringrazia anche Vanessa Ferreri e Giorgio Assenza: «Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente il parlamentare regionale Giorgio Assenza, che accogliendo una mia sollecitazione dei giorni scorsi si è fatto parte attiva chiedendo alla commissione Ambiente e territorio dell’Ars un’audizione mia e dei rappresentanti del Demanio marittimo e della Capitaneria di porto di Pozzallo per giungere ad una soluzione definitiva del problema».

Nella foto la voragine apertasi sul lungomare vicino a Baia Dorica