Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1311
VITTORIA - 16/04/2013
Attualità - La sabbia è ancora ammassata a ridosso del marciapiede

Lungomare Lanterna inguardabile e impraticabile

La frana che ha inghiottito un tratto di strada prima di arrivare a Baia Dorica fa deviare il traffico sulla provinciale per Gela

Lungomare Lanterna inguardabile e impraticabile. La sabbia è ancora ammassata a ridosso del marciapiede e la frana che ha inghiottito un tratto di strada prima di arrivare a Baia Dorica fa deviare il traffico sulla provinciale per Gela. Se non si corre subito ai rimedi la prossima estate per Scoglitti sarà un fallimento prima di cominciare. Quando c’era l’Amiu, con pregi e difetti che si potevano addossare all’ente, la sabbia trasportata dal vento forte veniva tolta periodicamente dalla strada, ma con l’azienda messa in liquidazione nessuno s’è fatto carico del problema. E infatti quest’anno il fenomeno dune è esploso. Ingigantito domenica dalla prima giornata di caldo che ha fatto riversare molta gente sull’arenile, tant’altra addirittura in acqua. Lo spettacolo a Scoglitti non è edificante, dal punto di vista turistico e paesaggistico.

Il sindaco Giuseppe Nicosia è talmente preoccupato che ha lanciato un appello a tutta la deputazione provinciale. Anche perché la Regione non sente le chiamate che partono da Vittoria, sebbene Rosario Crocetta a Vittoria è di casa grazie a Claudio La Mattina e ai fratelli Nicosia. Il dubbio c’è: è ancora di casa o lo era?

Forse lo era se Giuseppe Nicosia scrive che "La Regione ancora su questo non dà risposte: entro la settimana la Protezione civile ci farà sapere, unitamente agli uffici del Demanio marittimo, come intendono risolvere la questione; oppure chiederò a tutti i parlamentari iblei, che non sono stati eletti soltanto per fare incetta di voti nella città di Vittoria, ma anche per interessarsi delle questioni locali, di fissare immediatamente un incontro presso gli uffici del Demanio marittimo presso la Regione siciliana, responsabili dello sfascio e dello sfacelo del lungomare di Scoglitti, e di risolvere una volta per tutte la questione.

Non è possibile, né pensabile, che, in una giornata come quella di ieri, dove ci si riversa al mare per ammirare le spiagge e per fare una passeggiata, i cittadini di Vittoria e Scoglitti e coloro i quali ci vengono a trovare nei luoghi di mare debbano praticamente districarsi tra dune e sabbia sulla strada, tra montagne di sabbia che ancora quest´arenile sposta verso la sede viaria e fermarsi nei collegamenti con Baia Dorica, con Costa Fenicia o con le abitazioni che molti vittoriesi hanno sul lungomare per i problemi causati dall´erosione costiera".