Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 774
VITTORIA - 03/03/2013
Attualità - Primi nomi di artisti importanti per il prossimo appuntamento jazzistico

Stefano Bollani chiuderà il 6° Vittoria Jazz Festival

Il patron della rassegna Emanuele Garrasi, Luciano D’Amico, che cura il settore cultura del Comune e il direttore Francesco Cafiso hanno raggiunto l’accordo con il talentuoso compositore e pianista di jazz mondiale
Foto CorrierediRagusa.it

Stefano Bollani (foto), il massimo compositore e pianista jazz del momento in Italia e tra i più noti nel mondo, chiuderà la sesta edizione del «Vittoria Festival Jazz» già in allestimento per il prossimo mese di giugno. La notizia non è ufficiale ma sarà diramata appena il trio degli organizzatori (composto da Emanuele Garrasi, Luciano D’Amico e Francesco Cafiso) definirà gli ultimi dettagli relativi alla prossima edizione.

Il Vittoria Jazz Festival, perla della cultura e della musica di qualità a Vittoria, ha ormai varcato i confini provinciali e regionali ed è proiettato verso i prestigiosi palcoscenici ambiti dai più grandi musicisti di caratura mondiale. Dopo gli eccellenti artisti internazionali fatti arrivare in piazza Enriquez nelle precedenti edizioni, portare un talento di nome Bollani è sicuramente il viatico per altre prestigiose e ricche manifestazioni di successo. Stefano Bollani si esibirà domenica 23 giugno, il giorno dopo la performance di Francesco Cafiso, con il trio danese, il gruppo musicale con cui è stato protagonista nella trasmissione di Rai 3 «Sostiene Bollani».


Bollani a Vittoria
10/03/2013 | 14.45.57
Rosetta Perupato

Bellissima notizia! Per Vittoria sarebbe un salto di qualità enorme dal punto di vista culturale. Un applauso agli organizzatori.Il Jazz festival, ormai è una tappa importante per la nostra città e penso sia giusto renderlo sempre più qualificato.