Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 807
VITTORIA - 30/03/2008
Attualità - Vittoria - Il ministro alle politiche agricole lascia qualche polemica

La visita di De Castro all´Agrem:
scambio di vedute Di Falco-Cilia

Gli agricoltori intanto continuano a piangere miseria Foto Corrierediragusa.it

Botta e risposta fra Enzo Cilia e Salvatore Di Falco. Il candidato alle regionali per la Sinistra L’Arcobaleno ha criticato in settimana la visita del ministro per le Politiche Agricole, Paolo De Castro all’Agrem, definendola: « una semplice passeggiata in un desolante mercato ortofrutticolo». Il tutto- ha aggiunto il candidato vittoriese- all’interno di una fiera Emaia triste, pallida e spettrale.

Secca e immediata la replica del presidente Emaia Di Falco che ha rispedito al mittente le accuse: «Mi dispiace che un ex sindaco amministratore della città per tanti anni continui a confondere l’Emaia con l’Agrem, l’azienda con la specialistica, ma al di là di questa grossolana disattenzione, respingo al mittente queste valutazioni frutto di una considerazione estemporanea, dettata dal dente avvelenato delle sue insoddisfazioni elettorali.

Inoltre- continua Di Falco- Cilia è stato poco attento, perché il ministro De Castro si è incontrato con i presidenti nazionali dell’Uiapoa e Unaproa, con il presidente della maggiore Aop siciliana, con i giovani studenti universitari della Facoltà di Agraria, con gli studenti dell’Agrario, con le organizzazioni di categoria Cia e Col diretti e con i nostri espositori che non hanno certo tempo da perdere con sterili polemiche».

Intanto gli agricoltori continuano a piangere miseria per i danni patiti a causa del maltempo. De Castro li aveva rassicurati promettendo l´invio di fondi non appena la Regione avesse proclamato lo stato di calamità.

(Nella foto in alto il ministro De Castro con il sindaco di Giuseppe Nicosia e gli studenti)