Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 863
VITTORIA - 27/04/2012
Attualità - L’assessore alla Trasparenza soddisfatto nei provvedimenti legislativi

Governo approva norme tutela produttori, Gurrieri plaude

L’assessore: «Le norme fanno bene anche al mercato di Fanello, per il quale stiamo rescrivendo regole nuove»

Soddisfazione dell´assessore alla trasparenza Piero Gurrieri per le norme a tutela dei produttori e della concorrenza che sono state approvate dal Governo Monti. Soprattutto alla luce delle nuove norme che devono essere riscritte per il mercato ortofrutticolo di Fanello.

«Considero tale legge – dice Gurrieri - una grande conquista di civiltà, che porrà i produttori al centro della filiera e contrasterà dumping e contraffazioni, garantendo più trasparenza nel settore agroalimentare. Non è che il Governo Monti brilli per l´equità e la giustizia sociale delle proprie politiche, ma nelle ultime settimane ha adottato questo provvedimento straordinario, che premia un´azione di riforma e di moralizzazione che negli ultimi anni è stata portata avanti in molti territori del Paese, tra i quali proprio il nostro, e che, come assessore alla Trasparenza, saluto con estrema soddisfazione e gratitudine».

Con l´approvazione del decreto liberalizzazioni, ci sono le premesse per una filiera agroalimentare più equa e trasparente e per un´integrale riforma dell´assetto, dell´organizzazione e del funzionamento dei mercati agroalimentari dell´intero Paese e della Sicilia. Nelle contrattazioni, che da sempre sono state dominate da una parte forte a discapito di una debole, cambia praticamente tutto, a cominciare dai requisiti stabiliti a pena di nullità dall´accordo contrattuale, come la forma scritta e la sua immediatezza e, per finire, all´inderogabilità dei termini di pagamento brevissimi stabiliti dal decreto, decorsi i quali saranno applicati gli interessi moratori, cioè quelli legali, aumentati del sette per cento.

«Si tratta - continua l´assessore - di un´autentica rivoluzione che tutela fortemente i produttori, impedisce dumping e contraffazioni e garantisce la concorrenza e che non a caso è fortemente contrastata dalla grande distribuzione organizzata. Essa farà sì che le regole dei mercati dovranno essere profondamente rivisitate, a cominciare da quello di Fanello, dato che le disposizioni entreranno in vigore già nel prossimo autunno. Occorre, quindi, essere preparati».


aiuto
30/04/2012 | 14.45.26
cavaliere caterina

se un cliente spagnolo fa produrre merce con suo marchio,
e dopo non ha soldi per pagare.
esiste una legge che mi tutela come produttore???