Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 957
VITTORIA - 31/03/2012
Attualità - Esordio positivo e proficuo della manifestazione

Da Agrem soluzioni concrete per il settore agricolo

Da presentare al tavolo conclusivo degli Stati Generali dell’Agricoltura Siciliana e che confluiranno in un documento unico Foto Corrierediragusa.it

Emergono già le prime proposte, concrete, da presentare al tavolo conclusivo degli Stati Generali dell’Agricoltura Siciliana e che confluiranno in un documento unico, oggetto, tra l’altro, di una audizione ad hoc alla Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

La prima sessione di lavoro - coordinata dal giornalista Gerardo Antelmo e che ha visto la presenza di Gianni Petrocchi, Unione nazionale Italia Ortofrutta, Giorgio Ragusa di Conad Sicilia, Alessandro Chiarelli Coldiretti Sicilia, Filippo Giombarresi, Commissionari Mercato ortofrutticolo di Vittoria e Salvatore Garofalo, Vittoria Mercati Srl – ha prodotto una serie di iniziative che verranno articolate in un dispositivo da sottoporre al Governo regionale, nazionale ed alla Comunità Europea.

Un dibattito schietto e senza infingimenti ha portato alla stesura delle seguenti proposte sollecitate da una serie di problematiche che sono state espresse in premessa:

Gianni Petrocchi, nel sostenere che la produzione nell’ortofrutta deve assumersi il carico di una maggiore e migliore organizzazione – posizione condivisa anche da Garofalo -, nel convincimento che le risorse disponibili per l’ortofrutta non sono sufficienti e che non lo sono nemmeno le regole, chiede con forza la revisione del regolamento comunitario sull’ortofrutta sul quale il Ministro Catania, in accordo con Francia e Spagna, si è già impegnato. Uno degli aspetti sottolineati riguarda ad esempio la possibilità di non distruggere il prodotto non venduto ma di indirizzarlo agli indigenti. La soluzione sta nella produzione organizzata che permetterebbe - anche nelle emergenze - di attivare percorsi virtuosi che puntino all’aumento deciso della capacità di spesa delle risorse disponibili e di diventare competitor più autorevoli.

Salvatore Garofalo a titolo esemplificativo della frammentazione della produzione nel Ragusano, ha snocciolato alcune cifre: il 45% delle aziende serricole è di piccolissima, sotto 1 ettaro, altrettanta o poco più, coltiva su una superficie tra 1 e 5 ettari e solo il 7% supera i 5 ettari. Servono quindi misure che possano rendere competitive sul mercato anche i piccoli produttori che è necessario organizzare.

Giorgio Ragusa, espone i dati delle dinamiche di vendita dei prodotti sottoposti ad offerta che determinano il 20 per cento del ricavo sul venduto annuo in sole due settimane di promozione. Ritiene quindi opportuno che invece di destinare le risorse solo ai consorzi di tutela, i fondi per la promozione debbano essere destinati in parte anche alle aziende di produzione per generare dinamiche virtuose di mercato nel rapporto tra domanda ed offerta.

Alessandro Chiarelli, chiede pressanti controlli sulla tracciabilità dei prodotti, una verifica attenta dei cosiddetti «sottocosti» e sottolinea la necessità di stabilire la soglia minima del costo per evitare prezzi al di sotto dei costi di produzione.

Anche per Filippo Giombarresi è fondamentale il rispetto delle leggi e delle regole; l’aspetto che prende in esame è la necessità dell’abbattimento dei costi di produzione che potrebbe derivare da incisivi controlli sull’aumento dei prezzi a suo dire ingiustificato di fitofarmaci e film plastici. Chiede inoltre investimenti sulla ricerca varietale praticamente assente in Italia.

Nella foto da sinistra Gerardo Antelmo, Salvatore Garofalo, Giorgio Ragusa, Gianni Petrocchi, Alessandro Chiarelli e Filippo Giombarresi.

Programma di oggi

II Sessione: Sabato 31 Marzo ore 10,00
Agricoltura e Fondi strutturali: le esigenze del comparto ortofrutticolo

Saluti: Giovanni Denaro, presidente Fiera Emaia
Interventi:
Giuseppe Cascone - Distretto Orticolo del Sud Est
Rosaria Barresi – Ass.to Reg. Risorse Agricole e Alimentari
Roberto Limongelli – Enama
Giorgio Carpenzano – IPA Ragusa
Carmelo Gurrieri – CIA Sicilia
Modera l’incontro Gerardo Antelmo – giornalista Rai

III Sessione: Sabato 31 Marzo, ore 17,00
Il Credito Agrario post Basilea
Saluti: Giovanni Denaro, presidente Fiera Emaia

Interventi:
On. Giovanni La Via - Relatore Permanente Bilancio Agricolo Unione Europea
Rosario Alescio – CRIAS
Antonio Carullo – IRCAC Sicilia
Federico Vecchioni – Agriventure
Salvatore Inghilterra – Banca Agricola Popolare di Ragusa
Andrea Sisti – Consiglio Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
Gerardo Diana – Confagricoltura Sicilia
Modera l’incontro Gerardo Antelmo – giornalista Rai