Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 625
VITTORIA - 27/03/2012
Attualità - Presentata la 28esima edizione di Agrem dal 30 marzo al 1 aprile all’Emaia

Stati generali dell’agricoltura siciliana convocati a Vittoria per Agrem

Tutto sul comparto agricolo, dalla crisi alle calamità naturali, alla grande distribuzione
Foto CorrierediRagusa.it

Gli Stati Generali dell’Agricoltura Siciliana convocati a Vittoria, in quattro sessioni di lavoro che si svolgeranno in seno ad Agrem, XXVIII edizione della Fiera Agroalimentare. I provvedimenti legislativi, le novità della meccanizzazione agricola, le misure economiche a sostegno della crisi del comparto agricolo, le opportunità di accesso al credito, le conseguenze della dichiarazione dello stato di calamità, i danni del ciclone Athos, questi alcuni dei temi che verranno sviluppati in una «tre giorni» di confronti serrati tra la parte politica ed i massimi esponenti delle categorie interessate. Le organizzazioni di rappresentanza degli agricoltori, dei commercianti, dei contoterzisti; i dirigenti della Grande Distribuzione Organizzata; i rappresentanti politici nelle Istituzioni che governano i processi di crescita e sviluppo dell’Agricoltura dal Governo regionale al Governo nazionale, alla Comunità Europea. Il dettaglio degli appuntamenti è stato presentato alla sala convegni della cittadella fieristica di Vittoria.

Questa la sintesi degli interventi
Giovanni Denaro, presidente di Fiera Emaia Vittoria

«La convocazione degli Stati generali dell’Agricoltura Siciliana realizzato in stretta sinergia con il Comune di Vittoria e con la Camera di Commercio di Ragusa caratterizza questa edizione di Agrem 2012. Una chiamata a raccolta di tutti gli attori politici e tecnici che possono dare risposte non solo al territorio tout court ma alla filiera agricola ed agroalimentare nel suo complesso. In un momento particolarmente difficile non potevamo volgere lo sguardo altrove. La crisi che attanaglia tutta la filiera, è anche strutturale non solo economica e Fiera Emaia ha considerato determinante riuscire a fare il punto della situazione, in tutti i suoi aspetti per promuovere un’azione serena e decisa nei confronti dei Governi regionale e nazionale arrivando anche alla Comunità Europea. La sessione conclusiva degli Stati generali dell’Agricoltura Siciliana, prevista per Domenica 1 Aprile alle 17,00 di propone proprio questo, fare partire le istanze e le esigenze del territorio in un’azione che possa diventare legislativa a sostegno del comparto agricolo».

Giuseppe Sulsenti, direttore di Fiera Emaia
«Mi corre l’obbligo ringraziare il presidente Denaro ed il nuovo Cda per la fiducia nei miei confronti. Emaia ed Agrem in particolare costituiscono una vetrina importante delle eccellenze del territorio, non solo per conoscere ma anche per degustare i prodotti tipici siciliani. Altri eventi collaterali, accompagneranno gli Stati Generali dell’Agricoltura Siciliana: dalle degustazioni alla vetrina della mostra pomologica, quest’ultima, un reale servizio per gli agricoltori, e necessaria per la programmazione della prossima annata agraria. Ci sono oltre 65 aziende ad animare i padiglioni A e B e la presenza importante del Mercato Ortofrutticolo e del Mercato dei Fiori. Ci sono naturalmente le migliori ditte sementiere, di fitofarmaci, plastica e meccanizzazione agricola. Le tipicità dei prodotti come il cioccolato di Modica la carota di Ispica ma anche il caciocavallo di Ragusa, l’uva di Mazzarrone, oltre al miele, il fico d’India, e la fragola, per fare solo qualche esempio, saranno in degustazione ogni tardo pomeriggio accompagnate dal Consorzio del vino che nonostante la concomitanza di Vinitaly non ha voluto fare mancare la sua presenza importante. Ringrazio il dott. Balloni per la parte della meccanizzazione agricola e per il suo apporto nelle iniziative scientifiche e la dott. Schifani per il coordinamento con gli espositori.

Enzo Cilia, vicesindaco Città di Vittoria
«Per noi amministrazione comunale, l’Emaia è un punto di forza, un fiore all’occhiello. Siamo vicini a questa fiera, unica ed autorevole per il territorio Siciliano. I temi che verranno trattati nel corso di questa edizione di Agrem sono fondamentali per il futuro della filiera agricola ed agroalimentare. La presenza ed il ruolo attivo anche della Camera di Commercio, i tecnici del settore coinvolti nelle tra giornate degli Stati Generali, fanno ben intendere l’impegno che è statoi profuso e le aspettative per i risultati attesi». La cerimonia di inaugurazione è prevista per Venerdì alle ore 10,00.

Nella foto in alto da sinistra il presidente Giovanni Denaro, il vice sindaco Enzo Cilia, il direttore Giuseppe Sulsenti