Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 890
VITTORIA - 16/02/2012
Attualità - Pronta la 23. edizione Kamò dal 19 al 26 febbraio

Presentate Kamò ed Emaia: Denaro, Simola e Candiano

I numeri di Kamò: 60 espositori, 170 stand occupati, 7000 metri quadrati impegnati, due padiglioni pieni
Foto CorrierediRagusa.it

Il nuovo Consiglio di amministrazione della Fiera Emaia, dopo il periodo di gestione commissariale tecnica è già operativo. E’ stato reso noto nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’edizione numero 23 di Kamò, Salone della Casa, della Moda e della Sposa e della X edizione del Concorso nazionale Sicilia di Moda, introdotta proprio dal primo cittadino di Vittoria, Giuseppe Nicosia che ha voluto presentare i nuovi vertici politici dell’Emaia.

«E’ la prima uscita ufficiale del Cda, l’occasione anche per ringraziare il commissario straordinario, Adele Di Rosa che ha gestito l’Emaia, con il direttore Sulsenti, fuori dalla politica fino a questa fiera che andiamo a presentare oggi – ha dichiarato il primo cittadino Giuseppe Nicosia-. Ho provveduto a nominare il nuovo consiglio di amministrazione, il presidente, ed un cda ristretto nel numero perché la norma lo ha compresso da 7 a tre componenti. Avevamo previsto indennità inferiori rispetto a quelle che la norma prevede ed invece il costo resta uguale e si assottiglia la partecipazione democratica. Si poteva ridurre il numero dei parlamentari con le loro indennità indecorose. Scontiamo quindi una minore rappresentatività politica ma dall’altro lato, aumentiamo comunque le competenze. E’ un Cda che ha rilevanza politica, Pd e Sel insieme, e che chiude una lunga querelle che ha avuto come tema il chi doveva essere il presidente. Non era questa la cosa più importante per Emaia. Era importante invece offrire un percorso di stabilità e rinnovamento oltre che di comune condivisione. Il presidente quindi, Giovanni Denaro, già presidente di Sogevi e del Consorzio Valle dell’Ippari, si è distinto per l’approccio pratico, concreto e professionale. E’grazie a Valle dell’Ippari che sono stati finanziati tutti i progetti del Pon Sicurezza, dal complesso ex Ferrotel ai beni confiscati alla mafia, all’impianto di videosorveglianza alla riqualificazione del ex campo Marco Verde che diventerà un piccolo palasport coperto. E poi Enzo Simola, vicino politicamente ma soprattutto per la sua esperienza maturata nel corpo di Polizia municipale, potrà offrire consigli e soluzioni per i temi di traffico e della viabilità, temi che toccano anche la Fiera Emaia con la gestione delle cosiddette strisce blu. L’ultima nomina è quella di Rocco Candiano, giovane imprenditore, il cui nome mi è stato proposto da Sel. Sono certo che questa squadra porterà a grandi risultati». Il sindaco ha concluso incitando il nuovo Cda a «lavorare per continuare a mettere Fiera Emaia al centro dell’attenzione regionale per l’attività commerciale e per proiettare le attività all’esterno. Dovete essere voi con i migliori professionisti del settore a reclutare e proporre la nostra vetrina in tutta Italia, rendendola appetibile non soltanto a Novembre».

Il nuovo presidente Cda, Giovanni Denaro ha detto: «Provo gratitudine ma sento anche una forte responsabilità per il ruolo che mi è stato affidato. Ringrazio il sindaco ed il mio partito per questa opportunità che mi viene data. Assieme ai componenti del Cda, continueremo nel solco della storia e della tradizione di questa azienda ma con elementi di innovazione e e mettendo l’impresa al centro della Fiera. Cercheremo di stringere ancora di più i rapporti con la Camera di Commercio che in Emaia dovrà trovare un partner reale per promuovere tutto il territorio. Ringrazio il commissario straordinario e la direzione per il lavoro che hanno fatto fino ad oggi per portare anche questa edizione ai nastri di partenza.

La presentazione di Kamò è stata invece affidata al direttore, Giuseppe Sulsenti: «I numeri di questa fiera sono soddisfacenti, 60 espositori, 170 stand occupati, 7000 metri quadrati impegnati, due padiglioni pieni. Continuiamo ad essere una vetrina importante. Offriamo in questa rassegna diverse categorie merceologiche che gravitano attorno al moendo della casa e del matrimonio. Dal catering alle bomboniere ma anche arredamento, tessuti e tappeti con informatica, antiquariato ed abiti da sposa. Sarà una settimana piena di eventi, con un passaggio importante anche nella convegnistica con un approfondimento tecnico, qualificato e qualificante sulla manovra Monti in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate e con grandi nomi. Ci saranno invece i professionisti della casa, architetti progettisti coinvolti in un momento aziendale di presentazione di un particolare rivestimento in pietra e poi, considerata l’atmosfera di Carnevale che caratterizza la settimana entrante, gli spettacoli di cabaret con gli artisti di Insieme e si concluderà con la Moda rilanciata ed accompagnata anche quest’anno dalla X edizione del concorso nazionale Sicilia di Moda che vedrà come madrina Bianca Maria Piccinino voce storica della Moda in Rai.

Ha concluso la conferenza stampa l’ex commissario straordinario Adele Di Rosa: «Questa, per me, è stata una esperienza veramente positiva sul piano personale e professionale. Ringrazio l’amministrazione comunale, il sindaco per la fiducia posta nella mia persona e colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff amministrativo e tecnico dell’Emaia per la disponibilità e la fattività. Auguro un buon lavoro al nuovo consiglio d’amministrazione e che possa continuare ad operare nell’interesse di questa azienda».

Nella foto in alto, da sinistra Giuseppe Sulsenti, Giovanni Denaro, Giuseppe Nicosia, Adele Di Rosa, Enzo Simola, Rocco Candiano