Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1044
VITTORIA - 24/09/2007
Attualità - Vittoria - Il consigliere Cannella "pesca" i fondi in rete

50milioni da cogliere sul web
per lo sviluppo della città

"Bisogna sfruttare appieno queste possibilità" Foto Corrierediragusa.it

Giuseppe Cannella naviga sul web e trova 50 milioni buoni per realizzare
progetti interessanti e concreti per le città. E li segnala al sindaco Giuseppe
Nicosia, perché se ne faccia carico prima che scadano i tempi. "Sono disponibili
per il triennio 2007/2009- dice il consigliere di Sinistra europea- e il termine
ultimo di presentazione del progetto per partecipare al bando di finanziamento è
fissato per il 2 novembre 2007".

Una data facile da ricordare e da non farsi fuggire perché "ci troviamo davanti a un’occasione storica- continua Cannella- da non perdere. Con fondi di questo genere si possono realizzare progetti particolari in grado di far compiere un salto di qualità a tutto il territorio. Il sindaco in questi mesi ha cercato di dare risposte concrete riguardo all’apertura dello sportello migranti. Un segnale che accogliamo positivamente e che aiuterà la comunità dei migranti".

"Il sindaco organizzi un gruppo di lavoro- suggerisce Cannella- capace di
sfruttare al meglio questa possibilità, magari in stretto contatto con il ministero. La città di Vittoria in tema di immigrazione ha delle specifiche peculiarità". Il bando è rivolto agli enti locali, al mondo dell’associazionismo sociale e alle organizzazioni imprenditoriali.

"Gli assi fondamentali su cui muoversi- sottolinea Cannella- sono i bisogni dell’abitare, dell’istruzione scolastica, della prevenzione dello sfruttamento e della neoschiavitù, soprattutto per le donne, dell’inserimento e della partecipazione sociale. In un’epoca in cui i bilanci piangono, utlizzare bene e seriamente i fondi ministeriali è un dovere. Mi auguro che il sindaco non si lasci sfuggire questa possibilità".