Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 916
VITTORIA - 19/11/2011
Attualità - Corso nazionale degli Oculisti e degli Ottici a Villa Orchidea domenica prossima

Novità miopia: mettere lentine a contatto di notte per toglierle al risveglio e vedere bene di giorno

Al corso, organizzato da Luigi Marchi e Massimo Giudice, parteciperanno come relatori gli oculisti Giancarlo Montani, Timoty Albert, Salvatore Azzaro e Alberto Belluardo
Foto CorrierediRagusa.it

Novità per i miopi. Ottici e oculisti illustrano a Comiso un nuova scoperta. A Villa Orchidea, domenica prossima, la Federazione italiana ottici-optometristi ha organizzato il primo corso nazionale sulla miopia. Il secondo si svolgerà a Pisa successivamente. Un tema di grande interesse: «La miopia: approccio interdisciplinare al suo trattamento».

Presiederanno l’incontro Luigi Marchi (foto), presidente provinciale della Federazione Italiana Ottici-Optometristi e Massimo Giudice, direttore provinciale della Confesercenti. Saranno approfonditi varie tematiche inerenti alla miopia e all’ortocheratologia. Per la prima sessione si partirà dai concetti generali per affrontare poi temi quali «Eziologia della miopia», «Caratteristiche dell’occhio miope», «Le aberrazioni dell’occhio miope». La seconda sessione riguarderà i «Metodi di compensazione della miopia» e la «Compensazione della miopia con lenti a contatto» fino ad arrivare alla «Ortocheratologia».

Un approfondimento ulteriore si avrà durante la terza sezione del convegno con particolare attenzione alla «Prevenzione della progressione miopica» e alla «Efficacia delle sottocorrezioni». Tra i relatori del convegno ci saranno specialisti di grande fama come Giancarlo Montani, docente dell’Università di Bari e Timoty Albert, professore di contattologia scuola di Optometria Vinci ed ancora Salvatore Azzaro, direttore reparto di oculistica Ragusa e Alberto Belluardo, direttore reparto oculistica Vittoria.

Non è un caso che per parlare di questa delicata tematica, nel contesto di un corso specialistico di respiro nazionale, sia stata scelta la provincia di Ragusa, epicentro Vittoria e Comiso. Perché a livello di oculistica Vittoria, Comiso e Ragusa esprimono in questo momento il massimo degli specialisti oculisti in circolazione. All´ospedale di Vittoria si sono formati il dott. Salvatore Azzaro, ex primario al «Guzzardi» di Vittoria e oggi al «Civile» di Ragusa, il dott. Alberto Belluardo, comisano, attualmente primario Oculistica a Vittoria. Altri bravi medici sono in grado di seguire le orme di Azzaro e Belluardo. Vittoria e Ragusa, a livello di oculistica sono due centri di eccellenza invidiati da più parti della Sicilia per i numerosi e difficili interventi che si effettuano nei due nosocomi.

«L’importante corso a livello nazionale- afferma il presidente degli Ottici Luigi Marchi- si rivolge agli operatori del settore che intendono approfondire tematiche delicate come appunto la miopia e l’ortocheratologia. L´ortocheratologia è la correzione dei difetti visivi mediante la sua riduzione con l´uso notturno di lenti a contatto rigide gas-permeabili. La particolare geometria di queste lenti, detta «inversa», consente ad esse di effettuare una pressione sulla superficie corneale, modificandone leggermente la curvatura e rendendo l’occhio meno miope, astigmatico o ipermetrope. Si indossano la sera prima di coricarsi e al mattino, dopo averle tolte, il portatore di lenti ortocheratologiche vede bene tutto il giorno senza lenti e senza occhiali. E’ una correzione non invasiva, reversibile e non presenta rischi potenziali maggiori rispetto alle normalissime lenti morbide. Semplicemente per correggere i difetti visivi si indossano le lenti prima di coricarsi e la mattina si tolgono per vedere bene tutto il giorno senza altre lenti e senza occhiali».