Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 937
VITTORIA - 04/11/2011
Attualità - Patto stabilità anche FdS e Un nuovo inizio chiedono lumi

Patto stabilità, Attinelli: "Parlamento cambi norma"

l presidente dei Collegio dei revisori conferma che la situazione è delicata per quasi tutti i comuni d’Italia. L’amministrazione ha dato mandato ai deputati
Foto CorrierediRagusa.it

Sulla «black list» tutti vogliono chiarezza. Dopo Francesco Aiello anche Andrea La Rosa, capogruppo di Forza del Sud si chiede e chiede al sindaco Nicosia di rendere nota la situazione in merito allo sforamento del patto territoriale e della spesa del personale e dei rischi che corrono alcune figure, dirigenziali e no, di rimanere ai loro posti considerato che la finanziaria 2011 è fin troppo chiara da interpretare. Premesso che la vicenda non riguarda solo il Comune di Vittoria ma l’80% dei comuni d’Italia, al silenzio prudente del sindaco, rispondono i revisori dei conti, i dottori commercialisti Maurizio Attinelli (foto), presidente, Enzo Sferrazza ed Enzo Statelli, componenti il collegio.

Andrea La Rosa e agli altri consiglieri di «Un nuovo inizio», Salvatore Sanzone e Daniele Barrano chiedono «se è vero, come sostenuto da alcuni colleghi in aula che il Comune di Vittoria è stato inserito nella «black list» degli enti locali per avere sforato le spese del personale, che i componenti di Giunta, primo cittadino in testa, spieghino come stanno realmente le cose. Se così fosse, sarebbe oltremodo grave e, soprattutto, continueremmo a confrontarci, dal punto di vista politico, su argomenti che rischierebbero di non avere gambe per poter camminare. Al punto in cui siamo, è opportuno chiarire se esistono difficoltà. E di quali difficoltà si tratta. La città deve sapere. In caso contrario, le eventuali illazioni siano smentite».

Il presidente dei Revisori Maurizio Attinelli risponde molto chiaro: «Il problema c’è, esiste ed è serio. Come collegio stiamo rispondendo alla Corte dei Conti tramite il questionario in merito alle spese del personale. Il Parlamento è stato investito della problematica, perché se si deve applicare la norma rigida contenuta nella finanziaria 2011 si andrebbe incontro a una vera e propria paralisi di molti enti locali, non solo Vittoria. So che l’amministrazione comunale ha impegnato la deputazione affinché venga modificata la norma restrittiva della finanziaria. Per quel che ne so, tutti i comuni, non solo di centrosinistra ma anche di centrodestra, salterebbero dal punto di vista dell’erogazione dei servizi, perché non c’è ente locale che non abbia sforato la spesa del personale».