Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1043
VITTORIA - 20/10/2011
Attualità - I sacrifici dell’azienda municipalistica non corrisposti dalla città

Amiu pulisce, cittadini sporcano e il presidente Spalla richiama all’ordine

Ancora ingombranti per strada sebbene il Centro di raccolta sia aperto anche la domenica. Giuseppe Spalla: «Spiace constatare come le cattive abitudini siano difficili da debellare». Ammoniti anche i commercianti che abbandonano i cartoni sciolti!
Foto CorrierediRagusa.it

Dare l’anima per rendere la città pulita e non essere corrisposti dalla cittadinanza farebbe arrabbiare anche il più serafico dei presidenti dell’Amiu. La cura Spalla funziona, Vittoria è più pulita, si vedono netturbini con le scopeal mattino, la macchina che pulisce sotto i marciapiedi, purtroppo occupati dalle macchine in sosta per tutta la notte, la raccolta avviene quasi in perfetto orario, volantini in giro se ne vedono meno. Ma c’è chi insozza ugualmente. Perché nella indole dell’animo umano, il vizio di sporcare ciò che non è di proprietà è sempre fecondo. Altro che guardie ecologiche o Rangers, come li chimano a Comiso! Nei posti dove spuntano le discariche abusive ci vorrebbero i doberman per scoraggiare la gente ad abbandonare i rifiuti ingombranti.

E Spalla richiama all’ordine la collettività. «Invito nuovamente la cittadinanza di servirsi dei servizi del CCR (Centro Comunale di Raccolta) di contrada Pozzo Bollente, per il conferimento dei rifiuti ingombranti. Spiace constatare come le cattive abitudini siano difficili da debellare; spiace continuare a vedere giornalmente che mobili, frigoriferi, lavatrici, cucine, elettrodomestici in genere ed apparecchiature elettroniche ed informatiche etc. etc. continuano ad essere abbandonati sui cigli delle strade del territorio comunale urbano ed extraurbano».

Ma è così difficile far capire alla gente che bisogna telefonare all’Amiu per liberarsi di elettrodomestici? «Il CCR – torna a dire il presidente della municipalizzata – è aperto dalle 8 alle 18 dal lunedì al sabato e da giorni, su specifico input del Sindaco Nicosia; è aperto anche la domenica mattina. Chi non fosse nelle possibilità di recarsi al CCR o non ha a disposizione un veicolo per trasportare gli ingombranti, può sempre avvalersi del numero verde 800210388. Con l’operatore telefonico si concordano i tempi e le modalità di ritiro e nel volgere di tre giorni si procede al ritiro».

Non solo i cittadini, comunque, hanno bisogno di un richiamo. Anzi, la tiratina d’orecchie Spalla la riserva anche ai commercianti. «Devono ricordarsi- chiude- di piegare e legare i cartoni prima di lasciarli davanti ai rispettivi esercizi, per evitare che vengano trasportati e sparpagliati dal vento; in ogni caso per comunque agevolare le operazioni di ritiro da parte dei netturbini». Un richiamo all’ordine che suona come di ammonimento preventivo. Perché nel progetto approvato per fare partire la raccolta differenziata sono previsti, oltre a regole preventive, anche quelle repressive. Che possono essere evitate solo con un po’ di buona volontà da parte della gente.

Nella foto sopra, i mezzi dell´Amiu al lavoro