Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1043
VITTORIA - 13/10/2011
Attualità - Dopo il caso scoppiato in estate a Scoglitti

Poste sotto accusa. Garofalo: «Lunghe code e disservizi»

Denuncate code agli sportelli al limite della sopportabilità. Chiesti doppi turni in più uffici distaccati
Foto CorrierediRagusa.it

Disservizi e code interminabili alle Poste italiane di Vittoria. Il vice sindaco Salvatore Garofalo, accompagnato dal consigliere comunale Vincenzo Cilia, che gli aveva precedentemente posto tale specifico problema, si è incontrato con Gaetana Treppiedi, direttore provinciale di Poste Italiane, per discutere «dei disagi dei cittadini di Vittoria e Scoglitti, costretti ad utilizzare i servizi postali in uffici intasatissimi, con code spesso interminabili ed ai limiti della sopportabilità».

«Sono, infatti, a tutti ben note – ha spiegato il vicesindaco di Vittoria - le vicende dell’ufficio postale di Scoglitti balzato agli onori della cronaca, ma non per l’efficienza dimostrata. Abbiamo ascoltato la dirigente che, con grande disponibilità e gentilezza, ci ha illustrato la situazione degli uffici di Vittoria e Scoglitti. Non ci hanno convinto le statistiche che ci ha mostrato circa i tempi medi delle operazioni allo sportello perché, senza volere in alcun modo dubitare della loro esattezza, nove minuti in media per ogni operazione nel mese di agosto, a Scoglitti, non corrispondono alla realtà di ore ed ore di fila patite dai cittadini, in estate, nel caldo della sala pubblico, senza condizionatori, in locali angusti e insicuri, senza numeratore e molto spesso con file bestiali che si allungavano nella strada e sotto il sole».

Vittoria ha un solo ufficio che effettua il doppio turno, quello di via Matteotti. «Ci chiediamo perché –dice ancora Garofalo- tenuto conto dei numeri di Vittoria, non rendere permanente l’esperienza di doppio turno che è stato effettuato in via sperimentale questa estate dall’ufficio di via Como e che è durato solo una settimana? Ci risulta anche che la provincia di Ragusa è una delle poche province con esubero di personale. Questo particolare cozza con la realtà quotidiana: file di cittadini agli uffici postali con sportelli non presidiati. Se c’è esubero, il personale dove viene impiegato? Alla luce di tutto ciò invitiamo la dirigenza delle Poste a prendere in considerazione le nostre proposte: stabilizzare e rendere permanente in tutti gli uffici di Vittoria, cioè in Via Como, Piazza Italia e Via Giurato, il doppio turno, così come per Scoglitti nel periodo estivo; dotare di numeratori tutti gli uffici postali di Vittoria e Scoglitti, per evitare risse, che si sono, purtroppo, verificate, e migliorare la qualità del servizio».