Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 888
VITTORIA - 28/01/2008
Attualità - Vittoria - La società di gestione del mercato ortofrutticolo

Provincia e Camcom possibili partners di Fanello

La commissione ha accolto l’iniziativa «antipizzo» del sindaco Foto Corrierediragusa.it

Provincia e Camera di Commercio entreranno nella società di gestione del mercato ortofrutticolo di Vittoria. Secondo il sindaco Giuseppe Nicosia, il presidente Franco Antoci e il presidente dell’ente camerale Giuseppe Tumino (nella foto) stanno valutando positivamente la bozza di società mista che l’esperto di mercato Claudio Sassi ha appena completato.

Nei prossimi giorni saranno concertate e stabilite le modalità di partecipazione nella società mista che dovrebbe vedere il 51% di proprietà pubblica e il 49% privato. E non è finita qui. Ieri il sindaco Nicosia ha fornito anche una bozza della proposta di «antipizzo» (espulsione dai mercati ortofrutticolo, ittico e floricolo), alla Commissione di Mercato che si è espressa favorevolmente all’unanimità.

"Era presente pure l’esperto Claudio Sassi- ha rivelato il sindaco - La mia proposta antipizzo è stata accolta con grandissimo interesse sia nella parte che prevede iniziative fiscali e tributarie con ipotesi di premialità, come esenzioni e agevolazioni, per chi denuncia il pizzo; sia per quanto riguarda la parte «punitiva», con l’esclusione dal rinnovo della concessione per chi si è piegato al racket. Il dott. Sassi ha fatto un ottimo lavoro e con grande senso di responsabilità ha accettato la decurtazione del suo onorario mensile del 50%. Da 5 mila euro nette al mese, ora Sassi percepirà 2.600 euro nette, 30 mila l’anno. Questo mi piace sottolinearlo a chi sostiene che l’esperto per il mercato costa troppo al comune di Vittoria".

Nella Commissione di mercato ci sono tutti i soggetti a vario titolo interessati. Anche i commissionari. "Ho apprezzato la grande maturità con cui la Commissione ha accolto tali proposte- replica Nicosia- considerando che della stessa fanno parte anche le categorie destinatarie di eventuali provvedimenti sanzionatori. Si registra dunque una cultura nuova a livello imprenditoriale con l’adesione del presidente dell’Associazione Commissionari Giovanni Cannizzo, che ringrazio per avere immediatamente aderito a questa iniziativa, che sarà trasfusa nei regolamenti attuali e nel futuro regolamento di mercato. La prossima settimana il provvedimento sarà all’esame della mia giunta".

Si parla fortemente di mercato, dunque, a Vittoria. Una struttura ancora ferita dall’incendio del 22 luglio e che aspetta i finanziamenti regionali per essere ricostruito. C’è attesa per sapere quali ritardi potranno provocare le improvvise dimissioni del governatore Totò Cuffaro a seguito della sentenza di condanna in primo grado. Ricordiamo che prima di Capodanno la Commissione Bilancio dell’Ars è stata a un punto dall’approvazione dei finanziamenti regionali per la ristrutturazione del mercato. Con un colpo di mano l’emendamento venne cancellato e la cosa provocò fastidio e irritazione nel deputato regionale Carmelo Incardona. "Torneremo all’attacco- commenta il sindaco- perché su quei finanziamenti non ci arrendiamo".