Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1081
VITTORIA - 23/06/2011
Attualità - Il reparto del nosocomio vittoriese meta di pazienti provenienti da tutta l’isola

Interventi colonna vertebrale e protesi, l’Ortopedia di Vittoria eccelle

Con l’arrivo del prof. Tullio Russo riprendono gli interventi programmati alla colonna vertebrale. Lista d’attesa piena fino al 30 ottobre. Il primario: «Ho solo dato un apporto a un’équipe di alto livello»
Foto CorrierediRagusa.it

Ortopedia a Vittoria, la tradizione continua. Se 20 anni fa i siciliani andavano i Svizzera per raddrizzare la colonna vertebrale o altri arti prima di finire sotto i ferri e poi sulla sedia a rotelle, adesso catanesi, ennesi, nisseni, messinesi, palermitani e siracusani vengono a Vittoria, reparto Ortopedia, storicamente centro d´eccellenza della sanità iblea. E tornano a casa felici dopo una settimana di degenza ospedaliera. Come il paziente catanese che entra nella stanza del primario per salutarlo e ringraziarlo prima di lasciare il nosocomio con una protesi dentro la colonna che dovrà tenere con sé forse per sempre.

Con il professore Tullio Russo (foto), dirigente dell´Ortopedia di Vittoria dal primo gennaio 2011, la buona tradizione che comincia dal primariato del prof. Di Pasquale, continua. Campano per parte di madre e nisseno di padre, Tullio Russo, 57 anni, vanta un curriculum di alto livello. Dal 2003 ha diretto l´Ortopedia di Modica in virtù di una convenzione con l´Università di Catania, dal luglio 2010 è al terzo piano del "Guzzardi", dal gennaio scorso, vincitore di concorso, dirige l´Ortopedia di Vittoria che, non ce ne vogliano gli altri centri, vanta il record impressionante in quanto a ricoveri di politraumatizzati in transito dal Pronto soccorso e dalla Radiologia.

«Cos´è cambiato a Vittoria con il mio arrivo? Nessuna rivoluzione – risponde il primario – solo un apporto organizzativo considerevole. Non si facevano interventi alla colonna e protesiche, ora si fanno. Facciamo anche interventi mininvasivi di protesi di anca, ginocchio e spalla sempre innovativi. Protesi in ceramica o con grandi teste che sono più longeve e fanno funzionare meglio l´articolazione; l´uso delle innovative protesi di spalla dette "inversa" che danno risultati eccellenti. E anche in alta percentuale. A Vittoria ho trovato professionalità eccellenti, un direttore di reparto non deve essere solo un bravo chirurgo in sala operatoria ma deve sapere mettere ordine nell´équipe, dare l´esempio ai collaboratori. Questa città la ricordo sempre all´avanguardia, dai tempi del prof. Di Pasquale. Un reparto orientato verso la traumatologia, bene attrezzato per le emergenze, bisognoso di creare una certa cultura sul trattamento del paziente. Siamo specializzati per la colonna vertebrale e per le metastasi ossee, pensi che nel solo mese di maggio abbiamo effettuato 83 interventi chirurgici. Un numero elevato, come l´elenco degli interventi programmati fino al mese di ottobre 2011. Un reparto così scoppia di salute».

Tutta salute oppure attraverso una "risonanza" più approfondita diagnostichiamo qualche disturbo da curare prima che diventi cronico? Il prof. Russo calibra le parole ma dice ugualmente ciò che non va. «Professionalmente sono contento, ma non posso non notare carenze strutturali rispetto all´ala nuova dell´ospedale. Mi conforta sapere che la direzione generale ha trovato i finanziamenti per ristrutturare il reparto. Mi dicevano che a Vittoria mi sarei trovato male per l´esuberanza del vittoriese. Sarà vero, ma il vittoriese riconosce i meriti di ciò che fai come nessun altro cittadino di altri comuni».

L´organico è ridotto, soprattutto in vista del flusso turistico estivo che fa registrare un aumento vertiginoso di incidenti di moto. L´Ortopedia, oltre al primario Russo è composta dai medici Sigona, Denaro, Parisi, Migliore, Azzaro e Casamichele. Il corpo infermieri è congruo e qualificato e rappresentato dai capisala Campagnolo e Dierna, ma il primario spera che gli venga rimpiazzato l´infermiere che andrà presto in pensione.


irrintracciabile
12/05/2012 | 22.35.55
massimo

è da due settimane che cerco di contattarlo per una visita urgente per mia madre.qualcuno può darmi un riferimento valido?