Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1156
VITTORIA - 31/03/2011
Attualità - Vittoria: nella sede di via Ruggero Settimo, 223 presso lo studio Tagliarini

La TrendCom Srl apre Camera Conciliazione a Vittoria

Il commercialista Umberto Tagliarini: «E’ un metodo alternativo per risolvere controversie fra due o più parti in materia di: divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, contratto assicurativi, bancari e finanziari e diritti reali»

La TrendCom Srl, Organismo di Mediazione Civile e Commerciale, regolarmente iscritta presso il Ministero della Giustizia con PDG del 31.01.2011 al n.145, ha aperto la Camera di Conciliazione in provincia di Ragusa presso la sede distaccata di Vittoria.

La sede si trova in via Ruggero Settimo, 223, presso lo Studio Tagliarini, ed è diretta dal dott. Umberto Tagliarini. Sul ruolo della Mediazione civile e commericale il commercialista afferma: «E’ un metodo alternativo per la risoluzione di controversie fra due o più parti in ordine alle seguente materie: divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, contratto assicurativi, bancari e finanziari e diritti reali; è stata inserita nel nostro ordinamento giuridico in quanto prima di avviare la procedura giudiziaria occorre effettuare il tentativo di Mediazione presso un organismo, regolarmente riconosciuto dal Ministero della Giustizia.

Qual è la novità più importante di questo metodo

«Sono numerose, brevemente: tempi molto più brevi (massimo 4 mesi per esperire la procedura), l’accordo raggiunto soddisfa entrambe le parti, diversamente da una sentenza che non sempre fa felice chi vince, i costi molto più bassi rispetto ad una procedura giudiziaria ordinaria, beneficiare di un credito d’imposta per le spese sostenute, e soprattutto con un buon accordo le parti continueranno a tenere i rapporti di amicizia ante lite».

Ci sono state richieste, ad oggi?

«Abbiamo avuto parecchie richieste di informazioni e stiamo formalizzando alcune procedure, per le quali a breve saranno fissati i primi incontri fra le parti alla presenza di un Mediatore professionista. Finalmente il cittadino non dovrà attendere tempi infiniti per la soluzione di una controversia giudiziaria, ma tempi brevi e certi per definire un contenzioso usufruendo di una mediazione professionale prevista nel nostro ordinamento giuridico».